Advertisements

Salto: tris per Morgenstern a Zakopane, 20° Colloredo

Chiude il tour polacco di salto con gli sci con lo stesso vincitore delle due precedenti prove, l’austriaco Thomas Morgenstern, capace di imporsi per soli 7 decimi di punto sul connazionale Gregor Schlierenzauer.

Prima manche con vento inizialmente a sfavore, quando scattano i tre azzurri impegnati. Bresadola appare ancora da registrare nell’assetto di volo pur mostrando buone potenzialità: per lui uno sfortunato 31° posto, primo degli esclusi. Più fortunato Colloredo, che entra al 28° posto, mentre Morassi si dimostra ancora fuori condizione.

Gira il vento e Janda e Kubacki lo sfruttano al meglio per portarsi provvisoriamente al comando, ma è Krzysztof Mietus a piazzare il colpaccio con 133,5 metri e un netto vantaggio sugli avversari. Da segnalare quindi la controprestazione di Koch e l’errore di Hocke, entrambi eliminati, quindi gli inserimenti di Kot, Zografski e Freitag alle spalle di Mietus. Delusione da Takeuchi e Kranjec, poi riscatto per Stoch che porta tre polacchi virtualmente sul podio; sbaglia Karelin, solo 21°, restano Schlierenzauer e Morgenstern che si piazzano vicinissimi alla vetta in 4a e 2a posizione; la Polonia occupa quindi il 1°, 3° e 5° posto a metà gara con Mietus, Stoch e Kot.

Nelle interviste Mietus appare entusiasta e quasi incredulo, Morgenstern è molto più rilassato.

Seconda manche con qualche goccia di pioggia, poi torna un po’ di sole pur tra nuvoloni incombenti. Bei recuperi per Colloredo, dal ventottesimo al ventesimo posto, e per Karelin, il quale risale fino al 10° posto.

Loitzl è il primo a resistere alla rimonta del russo, subito sopravanzato dai tedeschi Freund e Freitag. Tocca a Zografski che uguaglia i 124 m. di Freitag e gli resta davanti per soli 2 decimi di punto. Per il bulgaro una bella conferma che vale ancora di più se consideriamo che il suo è un one-man-team.

Il pubblico si scalda e Kot lo infiamma con u’altra valida prova che gli consente di restare davanti; non c’è scampo però con Schlierenzauer, decisissimo ed efficace con il salto più lungo della seconda prova (128,5 m.).

Abbastanza bene Stoch, stessa distanza di Kot e seconda piazza provvisoria, anche se ci si poteva aspettare qualcosa di più. E’ il momento di Morgenstern, che vola a 128 metri e sembra calcolare alla perfezione i suoi sforzi: primo posto con 7 decisivi decimi su Schlieri. Mietus cerca l’impresa, ma si ferma prima del punto K; per lui un settimo posto un po’ amaro, anche se firmabile alla vigilia.

Il Summer Grand Prix torna il weekend del 6-7 agosto con un’altra gara a squadre e una individuale a Hinterzarten (Germania).

 

Classifica

Zakopane, 23 luglio 2011

3^ prova Summer Grand Prix

Classifica generale

 

Segui la Serie D in diretta su Facebook

Advertisements

Commenta

comments

About A. Grilli (Kraut)