Home / Sport invernali / Salto: Matura raddoppia, Ito si ribalta; video

Salto: Matura raddoppia, Ito si ribalta; video

Seconda vittoria consecutiva per il ceco Jan Matura a Sapporo, dove l’atleta di casa Daiki Ito scivola al momento della rincorsa

Poco più di 17 ore: in quest’intervallo di tempo Jan Matura è passato da 0 a 2 vittorie in carriera. Il trampolino di Sapporo e il suo vento impetuoso hanno costituito la cornice del doppio trionfo di questo quasi 33enne che in un weekend ha rovesciato la stagione della sua squadra.

Matura anche quest’oggi ha condotto già dopo la prima manche, una delle mezze gare più equilibrate, con i primi 10 racchiusi in meno di 6 punti. Dietro Matura si rivede Daiki Ito, che dopo una serie di brillanti estati ed inverni ha faticato molto a trovare la condizione; quindi alcune sorprese, come lo svizzero Deschwanden, il vincitore del Summer GP, il tedesco Wank, e lo sloveno Tepes. Condizioni sfavorevoli per gli ultimi tre a partire, i norvegesi Jacobsen e Bardal e il tedesco Freund. Tra di loro, solo Bardal riesce, per pochi punti, a qualificarsi per la seconda manche, per la gioia di Schlierenzauer che può continuare a guidare la classifica generale con oltre 100 punti di vantaggio.

Nella seconda manche grandi prove di Hilde e Kranjec, che con due stili diversi veleggiano oltre i 134 metri; più potente il norvegese, più “leggero” e capace di volare lo sloveno. I due scavalcano Stoch e Tepes, ma vengono respinti da Wank, autore del salto più lungo di giornata (136 metri), grazie anche ai quasi 2 metri al secondo di vento a favore.

Mancano i primi tre e i colpi di scena non sono terminati: Deschwanden manca completamente la prova e scivola in sedicesima posizione, mentre Ito scivola.. e basta. Clamoroso l’errore del giapponese che lascia la presa della stanga di partenza con la mano destra, poi vorrebbe ripensarci ma si sbilancia definitivamente e rotola lungo il trampolino, fortunatamente riuscendo a fermarsi prima del dente.

Gara buttata per Ito e lunga attesa per Matura, il quale non si scompone ed esegue un salto lungo e pulito che gli vale la vittoria con 1,3 punti di vantaggio; decisivi i 3 punti in più di stile rispetto a Kranjec.

Bardal recupera dodici posizioni, ma racimola solo 15 punti e resta a 119 punti da Schlierenzauer, che rientrerà il prossimo weekend a Vikersund.

La scivolata di Ito

Risultati

1 MATURA Jan CZE 132.5 133.0 247.0
2 KRANJEC Robert SLO 131.0 134.0 245.7
3 WANK Andreas GER 135.0 136.0 241.0
4 HILDE Tom NOR 126.5 134.5 237.7
5 STOCH Kamil POL 133.0 127.5 228.6
6 TEPES Jurij SLO 130.5 128.5 223.6
7 TAKEUCHI Taku JPN 129.0 128.0 220.9
8 LOITZL Wolfgang AUT 129.0 123.5 220.7
9 PREVC Peter SLO 123.5 127.5 219.7
10 SCHMITT Martin GER 127.5 130.5 215.8
11 ZOGRAFSKI Vladimir BUL 124.0 131.0 215.4
12 KORNILOV Denis RUS 127.0 123.5 211.2
13 KOFLER Andreas AUT 129.0 124.5 210.3
14 KOT Maciej POL 135.0 112.5 208.8
15 BARDAL Anders NOR 120.5 127.0 203.8
16 DESCHWANDEN Gregor SUI 129.0 108.0 200.4
17 VASSILIEV Dimitry RUS 122.5 114.0 198.0
18 KUBACKI Dawid POL 129.5 109.0 197.2
19 KASAI Noriaki JPN 114.0 120.5 194.5
20 FRENETTE Peter USA 129.5 114.0 187.6
21 PUNGERTAR Matjaz SLO 127.5 115.0 187.4
22 ZYLA Piotr POL 117.5 117.5 186.9
23 HLAVA Lukas CZE 130.5 104.5 184.8
24 HAYBOECK Michael AUT 128.5 110.0 184.0
25 MIETUS Krzysztof POL 122.0 102.5 178.9
26 NEUMAYER Michael GER 130.5 93.5 168.2
27 ROENSEN Atle Pedersen NOR 125.5 100.0 163.8
28 JANDA Jakub CZE 119.0 98.5 151.5
29 WATASE Yuta JPN 118.5 92.0 147.2
30 ITO Daiki JPN 130.5 121.5

Coppa del mondo

1 SCHLIERENZAUER Gregor AUT 840
2 BARDAL Anders NOR 721
3 FREUND Severin GER 601
4 JACOBSEN Anders NOR 596
5 KOFLER Andreas AUT 470
6 STOCH Kamil POL 459
7 HILDE Tom NOR 454
8 FREITAG Richard GER 418
9 WELLINGER Andreas GER 367
10 VASSILIEV Dimitry RUS 327
11 PREVC Peter SLO 323
12 MORGENSTERN Thomas AUT 312
13 MATURA Jan CZE 308
14 LOITZL Wolfgang AUT 303
15 HVALA Jaka SLO 298
loading...

Advertisements

Commenta

comments

Su A. Grilli (Kraut)