Home / Uncategorized / Pallanuoto: Usa-Italia 11-6 Preolimpico femminile Gouda 2016: diretta live, copertura tv e streaming

Pallanuoto: Usa-Italia 11-6 Preolimpico femminile Gouda 2016: diretta live, copertura tv e streaming

Il setterosa, gioca oggi a Gouda, la finale del torneo preolimpico femminile di pallanuoto 2016 che la vedrà affrontare gli Usa. Questo match si giocherà alle 17.45. La partita non dovrebbe essere trasmessa in diretta TV; qui sotto trovare le indicazione per seguire la partita in TV o in streaming. Clicca qui per il programma completo del torneo preolimpico di pallanuoto.

Diretta TV: N.d.
Streaming: N.d.
Orario collegamento: N.d.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

Usa-Italia 11-6 (in corso)

Marcatori: (primo quarto) 5’52” M. Fischer (USA), 5’05” Garibotti (I), 3’24” Steffens (USA), 2’45” Pomeri (I), 2’06” Neushul (USA), 1’20 Di Mario (I), 3’27” rigore Di Mario (I) (secondo quarto) 4’02” Mathewson (USA), 2’53” Aiello (I), 0’46” M. Fischer (USA) (terzo quarto) 6’41” Fattal (USA), 5’16” Graig (USA), 1’59” M. Fischer (USA) (quarto quarto) 5’23” Neushul (USA), 2’13” M. Fischer (USA), 1’11” Cotti (I), 0’22” Musselman (USA)

Parziale al termine dei quarti: 3-4; 2-1; 3-0 e 3-1

La diretta:

Ore 17.40: Risuonano gli inni nazionali, prima quello degli Stati Uniti e poi quello dell’Italia.

Entrambe le squadre sono imbattute nella competizione, ma gli Stati Uniti hanno vinto tutte le gare giocate, mentre per l’Italia il cammino di vittorie è stato sporcato da un pareggio con l’Olanda padrona di casa.

Primo quarto: Ecco il primo sprint della gara che viene vinto dall’Italia, che gioca con la calottina blu, calottina bianca per le statunitensi. I primi due attacchi non vanno a segno, ora Italia in attacco e con la superiorità ma non arriva il vantaggio. Il vantaggio l’ottiene il vantaggio statunitensi. Bel tiro di Arianna Garibotti che porta all’immediato pareggio azzurro. Superiorità numerica per le statunitensi ma non arriva la rete, anche l’Italia spreca con l’uomo in più. Ancora vantaggio degli USA con la Steffens, poi le statunitensi sprecano una controfuga prendendo la traversa a tu per tu con la Gorlero. Time-out di Fabio Conti. Ecco il secondo pareggio del setterosa con la Pomeri, ma le americane raggiungono subito il nuovo vantaggio: tre a due Usa. Ancora un goal di Tania Di Mario e l’Italia torna in parità: bella partita per ora. Ancora Tania Di Mario che trasforma un rigore per il primo vantaggio azzurro. Fine primo quarto e l’Italia è in vantaggio.

Secondo quarto: Vediamo lo sprint ed è ancora vinto dalle azzurre. Ancora una traversa delle americane, ma l’Italia non approfitta dell’attacco successivo dove non riesce neanche ad andare al tiro prima della fine del tempo. La Frassinetti è out sembra per un colpo ricevuto al naso, mentre sbagliano ancora le statunitensi. Ancora attacco non fruttuoso dell’Italia, Usa con la superiorità numerica ed arriva il pareggio. Italia che non trova più il goal, superiorità Usa non sfruttata. Torna avanti il setterosa con un pallonetto beffardo della Aiello, che il portiere americano non riesce ad allontanare dalla riga di porta. Buona difesa azzurra, l’Italia chiama time-out per sfruttare al meglio l’attacco. Nulla da fare per il setterosa e gli Usa puniscono a quarantasei secondi dal termine del quarto. Sbaglia l’Italia, ultimo attacco america non con la superiorità numerica ma nulla da fare. Parità all’intervallo lungo.

Terzo quarto: Sprint ancora una volta vinto dall’Italia con la Di Mario più veloce della collega americana. Fallo in attacco azzurro, Usa che vanno al tiro senza centrare la porta, poi l’Italia ha la superiorità ma la spreca. La Fattal punisce il setterosa e riporta in vantaggio gli Stati Uniti, ancora un fallo in attacco italiano. Palla in mano e superiorità numerica azzurra, ma non segna l’Italia. Brutto momento per le azzurre, ora gli Usa chiamano time-out per sfruttare il loro attacco. Arriva il doppio vantaggio statunitense con la Graig. Ancora non si sfrutta la superiorità numerica e l’Italia commette l’ennesimo fallo in attacco, ma anche gli Usa non segnano con l’uomo in più. Ennesimo attacco con l’uomo in più gettato via dall’Italia, che rimane comunque con il possesso ma spreca ancora. Fallo in attacco Usa, ma l’Italia non può permettersi di continuare a sbagliare in attacco contro un avversario forte come gli Stati Uniti ed invece arriva ancora un errore. Gli Stati Uniti vanno in vantaggio di tre reti, l’Italia sembra non saper più segnare e getta via ancora l’uomo in più. Si chiude il quarto senza reti all’attivo per il setterosa.

Quarto quarto: Ancora lo sprint che viene vinto da Tania Di Mario, ma l’Italia deve tornare a segnare presto. Male invece il primo attacco azzurro, gli Usa gettano al vento la superiorità, uomo in più per le azzurre ed ancora una palla persa malamente. Le americane tengono vive le speranze azzurre non andando in goal, ma ancora non si segna in superiorità numerica. Segna la Neushul e forse è finita qui. Finale azzurro sconcertante, l’Italia non segna dal finale di secondo quarto e continua a non andare in goal. Parziale di sei reti consecutive a zero degli Stati Uniti, ma poi la Cotti interrompe l’emorragia di reti segnando finalmente un goal per il setterosa. La Musselman segna l’undicesimo goal americano e la gara termina c0sì. Gli Stati Uniti vincono il torneo sfruttando il black-out offensivo delle azzurre dopo due quartio giocati bene. Comuque, l’Italia è riuscita ad ottenere la qualificazione olimpica e questo era quello che contava, peccato non aver completato l’impresa vincendo questa finale.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

Advertisements

Commenta

comments

Su Antonio Leonardi

Amante dello sport ma sopratutto appassionato di calcio molto originale, specie nella scelta delle squadre da tifare. Dal 2010 inizia la sua avventura nel giornalismo sportivo, collaborando con Diretta Radio e successivamente iniziando a scrivere per diversi quotidiani sportivi locali Contatto: anto_er_vicentino@libero.it