Advertisements
Thursday , 23 November 2017

Napoli-Juve, Mazzarri: “Ci hanno copiato e non hanno le coppe” Conte: “Gara tosta, Napoli grande progetto”

Tra rapine alle fidanzate dei calciatori e presunti tavoli della pace, si accendono gli animi per la sfida di questa sera al ‘San Paol0′ tra Napoli e Juventus, dopo le polemiche dei bianconeri sull’annullamento della partita il 6 novembre.

Ieri hanno parlato i tecnici delle due squadre più sorprendenti della nostra Serie A: la Juve capolista e il Napoli che fa mirabilie in Champions.

Ma per gli azzurri di Mazzarri, orfani quasi sicuramente di Inler e forse anche di Cavani, questa sfida è già decisiva. Sono nove, infatti, i punti di svantaggio rispetto agli uomini di Conte e possono, in caso di sconfitta, diventare dodici.

L’obiettivo dei bianconeri è proprio quello di ridimensionare le pretese di scudetto dei partenopei, imprimendo una sterzata al campionato e scavando un solco tra loro e le inseguitrici. Vincendo, la Juventus infatti andrebbe a +4 sul Milan.

Si nasconde, quindi, Mazzarri, quando dice che questa gara non è decisiva. Lo è eccome. E il Napoli la giocherà senza due uomini chiave e con un Lavezzi non proprio sereno come lo stesso Mazzarri vorrebbe far credere.

Intanto, il tecnico azzurro ha stuzzicato un po’ la Juventus sul suo modo di giocare: “Vanno a mille, proprio come noi l’anno scorso. Ci hanno un po’ copiato in questo. In più loro hanno la possibilità di riposare dopo le partite, noi no”.

Conte, da parte sua, dovrà rinunciare a Marchisio: “Claudio è unico nella rosa”. Probabile ritorno, quindi, al 4-4-2 per l’ex allenatore del Bari, con il rilancio di Estigarribia a sinistra e lo spostamento di Pepe a destra.

“Mi aspetto una gara tosta, vibrante, la più impegnativa per noi da inizio stagione”, ha affermato Conte, elogiando il grande lavoro della società Napoli in questi anni.

“Con la serietà dei progetti si possono fare grandi cose” dice Conte ed è questo uno dei suoi obiettivi da quando è in bianconero: costruire un progetto serio come non si vedeva da anni a Torino.

Segui la Serie D in diretta su Facebook

Advertisements

Commenta

comments

About DanieleSidonio