Violenza a Taranto: botte e minacce ai giocatori. Rinviata Taranto-Paganese

Ennesimo episodio di violenza nel mondo del calcio: sono gravissime le notizie che giungono da Taranto dove nelle scorse ore i giocatori della formazione pugliese sono stati assaliti e picchiati da trenta individui. Numerosi “tifosi” incappucciati” hanno interrotto la seduta di allenamento pomeridiana di ieri, mercoledì 22 marzo: da una prima ricostruzione dei fatti, c’è stato prima un lancio di bombe carta che ha creato un fuggi fuggi di staff e giocatori che sono stati subito rincorsi dai tifosi sin dentro gli spogliatoi dove dalle minacce verbali si è passati a calci e pugni.

Una decina di minuti di grande paura per i vari componenti della squadra: Mariano Stendardo, Errico Altobello e il portiere Roberto Maurantonio sono i giocatori che hanno avuto la peggio e che hanno dovuto ricorrere alle cure sanitarie. Numerosi atleti sarebbero tutt’ora molti scossi dai gravi fatti accaduti, sicuramente premeditati da giorni.

La Lega Pro ha disposto il rinvio di Taranto-Paganese, match valido per la trentunesima giornata del campionato che era in programma domenica 26 marzo. Questo il comunicato che si legge sul sito: “La Lega Pro ha deciso di rinviare a data da destinarsi la partita Taranto-Paganese in programma domenica 26 pv, dopo i gravissimi fatti accaduti oggi che hanno portato all’aggressione dei calciatori pugliesi. L’atto obbliga tutti a riflettere e, a tal fine, il Presidente Gabriele Gravina, porterà il tema nella riunione del Consiglio Federale di lunedì 27.

Advertisements

Commenta

comments

About Andrea Izzo

Appassionato di calcio e di musica, ex nuotatore che si dilettava sui campetti di periferia cercando di imitare, con scarsi risultati, gli idoli Roberto Baggio e Manuel Rui Costa. Sin dalla sua nascita ho collaborato come redattore per Gamefox Network che mi ha fatto scoprire la passione per la scrittura e per il web.