Advertisements
Wednesday , 13 December 2017

Formula Uno: GP Azerbaijan 2017 diretta live da Baku | Vince Ricciardo su regalo di Vettel

Nella giornata di oggi, domenica 25 giugno, si corre il Gran Premio dell’Azerbaijan 2017, ottava prova del mondiale di Formula Uno. Gara che inizierà alle ore 15 italiane sul circuito di Baku con Hamilton che, dopo la conquista della pole position, partirà davanti a tutti. Le due Ferrari scatteranno dalla seconda fila con Raikkonen davanti a Vettel.

Sarà possibile seguire la gara sia in diretta web che in radiocronaca cliccando sul player in basso, in collaborazione con Radio Rai.

Diretta Formula Uno: GP Azerbaijan 2017 – live streaming

Vince Ricciardo! Ma Bottas supera sul traguardo Stroll prendendosi la seconda piazza. Quarto Vettel davanti ad Hamilton. Peccato per il tedesco che se non avesse perso la testa non avrebbe avuto quei 10 secondi di penalità e avrebbe vinto in facilità il gran premio.

50/51 – Si entra nell’ultimo giro. Bottas mette nel mirino Stroll con Vettel che si avvicina al pilota Mercedes.

47/51 – Hamilton chiede al team di far rallentare per fare muro da Vettel. Dal box gli rispondono che Bottas sta correndo per superare Stroll.

46/51 – Ricciardo, Stroll, Bottas, Vettel, Hamilton a cinque giri dal termine.

43/51 – Ed eccolo Hamilton che passa Ocan e adesso va a rincorrere Vettel. Davanti sempre Ricciardo.

42/51 – Staccata lunghissima di Vettel che va a prendersi la quarta posizione superando Ocon. Hamilton per il momento rimane dietro.

40/51 – Bottas supera Ocon e si prende il terzo posto. Incredibile gara quella di Bottas che dopo il primo giro era stato doppiato.

38/51 – Bandiera gialla nel primo settore mentre Vettel ha preso Magnussen. Ecco il sorpasso, a seguire anche quello di Hamilton.

38/51 – Adesso è lotta per il sesto posto tra Vettel e Hamilton con il tedesco che difende la propria posizione con tutte le sue forze.

36/51 – Vettel supera Alonso e risponde subito Hamilton che con una gran staccata rimane incollato al tedesco.

35/51 – Ricciardo, Stroll, Magnussen, Ocon, Bottas, Alonso, Vettel e Hamilton nelle prime otto posizione.

34/51 – Rientra davanti a Perez (doppiato) e Hamilton! Grande notizia per Seb che è settimo.

34/51 – Rientra adesso Vettel per la penalità. Ricciardo al comando.

33/51 – Vettel rimane in pista: ha 28 secondi su Hamilton e vuole aumentare il vantaggio perché il rientro gli costerà almeno 31 secondi.

32/51 – E nel momento in cui Hamilton rientra ai box, viene ordinato anche lo stop and go di 10 secondi a Vettel per il “fallo di reazione”.

31/51 – Attenzione perché i meccanici della Mercedes sono fuori in attesa di Hamilton. Problemi alla protezione del casco che è fissata male. Viene ordinato di rientrare nel prossimo giro.

25/51 – Intanto Alonso è addirittura sesto. Ritiro per Massa.

24/51 – La safety car torna ai box e Hamilton mantiene la testa tallonato da Vettel, dietro di sei decimi.

23/51 – Si riparte dietro la Safety Car.

16.05 – Viene comunicato che la gara riprenderà tra dieci minuti.

15.58 – Mentre Hamilton toglie i detriti dalla sua vettura, i commissari stanno valutando il contatto tra Vettel e l’inglese: il tedesco prima lo ha tamponato e poi ha commesso un “fallo di reazione” tirando una ruotata al collega. Molto probabilmente ci sarà una penalità per il pilota Ferrari ma il comportamento di Hamilton è stato poco professionale.

22/51 – Ed arriva adesso la bandiera rosso che era stata chiesta poco prima da Fernando Alonso. Vetture che torneranno ai box.

21/51 – In pratica è il nono giro consecutivo con la safety car in pista. Arriva il ritiro di Perez mentre Raikkonen, che aveva forato per dei detriti in pista, rientra ai box.

20/51 – Contatto!! Vettel resiste all’assalto di Massa, poi Ocon prova il sorpasso su Perez e si toccano. Volano pezzi anche dalla vettura di Raikkonen ed è di nuovo Safety Car. Incredibile.

20/51 – Safety Car pronta a rientrare ai box ma Vettel tampona Hamilton che si era quasi fermato. Scintille tra i due.

18/51 – Niente da fare, detriti in pista e chiamata nuovamente la Safety Car.

17/51 – Raikkonen sorpreso e viene infilato sia da Massa che da Ocon.

17/51 – Ecco come sono cambiate le posizioni in questi primi 17 giri. Intanto rientra ai box la Safety Car.

16/51- Nel frattempo viene permesso a Bottas di sdoppiarsi. In molti, tra cui Hamilton e Perez, si lamentano che la safety car è troppo lenta.

15/51 – Arriva il ritiro di Verstappen. Intanto gru ancora in pista per rimuovere la vettura di Kvyat. C’è qualche problema su dove mettere la vettura in quanto si è fermato in un pezzo di pista dove ci sono numerose case.

14/51 – Tutti in fila alla safety car. Questa la classifica: Hamilton Vettel Stroll Perez Raikkonen Massa Ocon Hulkenberg Massa Ricciardo.

12/51 – Si ferma in pista Kvyat: safety car per rimuovere la macchina e tutti ne approfittano per rientrare ai box.

12/51 – Problemi al motore per Verstappen che rallenta vistosamente. Intanto ritiro per Palmer.

8/51 – Arriva la decisione dei commissari sul contatto Bottas-Raikkonen: non ci saranno provvedimenti.

6/51 – La vettura di Bottas dopo il contatto con Raikkonen. Intanto Hamilton ha un vantaggio di 3,2 secondi su Vettel.

5/51 – Questa la situazione dopo il quinto giro: Hamilton, Vettel, Perez, Verstappen, Raikkonen, Massa, Ocon, Stroll, Ricicardo, Hulkenberg. Testa a testa tra Alonso e Wehrlein per il 15° posto.

4/51 – Incidente tra Bottas e Raikkonen che viene preso in “gestione” dai commissari di gara. Vedremo se ci sarà qualche penalizzazione.

3/51 – Si è fermato Bottas che rientra in pista al 18° posto.

1/51 – Contatto Raikkonen-Bottas con il finlandese che ha perso alcune posizioni. Bottas invece ha rotto l’ala anteriore e dovrà rientrare ai box.

1/51 – Partiti! Hamilton mantiene il comando con Bottas che lo protegge.

14.59 – Inizia il giro di formazione.

14.45 – Buon pomeriggio da Baku dove tra un quarto d’ora si spegneranno i semafori per il via del gp dell’Azerbaijan che vedrà Hamilton partire dalla pole con le Ferrari schierate in seconda fila.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

Segui la Serie D in diretta su Facebook

Advertisements

Commenta

comments

About Andrea Izzo

Appassionato di calcio e di musica, ex nuotatore che si dilettava sui campetti di periferia cercando di imitare, con scarsi risultati, gli idoli Roberto Baggio e Manuel Rui Costa.
Sin dalla sua nascita ho collaborato come redattore per Gamefox Network che mi ha fatto scoprire la passione per la scrittura e per il web.