Biathlon: Neuner in balia del vento (video), le russe ne approfittano

Magdalena Neuner sbaglia 7 tiri su 8 e apre la strada al trionfo russo nella staffetta femminile di Oberhof, una gara ricca di sorprese. Seconda la Norvegia sulla Francia. Decime le azzurre.

 

Sembrava quasi fatta per il quartetto tedesco a Oberhof, la vittoria casalinga stava per arrivare dopo il modesto piazzamento della prima staffetta a Hochfilzen, ma la numero 1 mondiale Magdalena Neuner, che era riuscita a staccare la russa Viluhina, incappava nella sua peggior serie di tiri in piedi: 0 su 5 e solo una cartuccia di riserva su 3 a segno, risultato 4 giri di penalità e gara perduta. Olga Viluhina si limitava a un errore e andava a cogliere la prima vittoria nella sua prima staffetta, per lei ancora più importante perché corsa nella decisiva ultima frazione. Tora Berger riportava la Norvegia fino a 13 secondi, ma la russa non si lasciava avvicinare, mentre la giovane squadra francese conquistava un altro podio e Neuner chiudeva mestamente quarta.

Prima del disastro tedesco la gara aveva già conosciuto parecchi capovolgimenti di situazione, dovuti anche alle difficili condizioni di vento. La francese Dorin-Habert se ne andava solitaria nella frazione di avvio per scavare un vantaggio di 30″ sulla tedesca Henkel, con Bielorussia, Norvegia, Ucraina e Svezia già staccatissime. L’Italia partiva bene con Dorothea Wierer che però finiva la benzina negli ultimi 2 km. e retrocedeva al 6° posto a 1’19”.
Nella seconda frazione la francese Bescond viaggiava veloce, ma sbagliava molto al poligono (2 giri di penalità) lasciando al comando la tedesca Bachmann e la slovacca Gerekova, che finivano anche per terra (colpa di Bachmann, come potete giudicare dalle immagini) ma conservavano al cambio oltre mezzo minuto su Russia e Francia. Quinta tornava la Norvegia con una prova incredibile della giovane Ringen, discreta l’italiana Oberhofer che perdeva solo un posto.
Terza frazione con la russa Zaitseva scatenata nell’inseguimento alla tedesca Buchholz, ma in debito di ossigeno al poligono: solo per un soffio non scattavano giri di penalità.
Russia e Germania andavano insieme all’ultimo cambio, avvicinati dall’altra giovane norvegese Solemdal, mentre la Slovacchia calava e Roberta Fiandino passava in nona posizione.

Del finale abbiamo detto; la prossima staffetta è in programma sabato 21 in Italia, ad Antholz-Anterselva, da non perdere.

L’incredibile serie di errori di Magdalena Neuner

La caduta Bachmann – Gerekova

Risultati

Oberhof, 4 gennaio 2012

Staffetta femminile 4×6 km.

Coppa di staffetta

Advertisements

Commenta

comments

About A. Grilli (Kraut)