Home / Calcio / Far west a Eboli: giocatori aggrediti dagli ultrà, tre contusi, altri svengono

Far west a Eboli: giocatori aggrediti dagli ultrà, tre contusi, altri svengono

Purtroppo dobbiamo darvi conto di un altro incredibile episodio di violenza nel mondo del calcio professionistico italiano. Il tutto è accaduto a Eboli, località famosa più che altro per il celebre romanzo di Carlo Levi Cristo si è fermato a Eboli, e che ha vissuto un pomeriggio di ordinaria follia proprio presso lo stadio Dirceu.

La locale squadra, che milita nel campionato di Seconda Divisione (la vecchia C2) girone B, è stata assediata nel proprio spogliatoio al termine dell’allenamento da un gruppo di Ultrà o pseudo-tifosi che dir si voglia. Questo tifosi, chiamiamoli così, erano inferociti per la pessima situazione di classifica in cui versa l’Ebolitana, sfociata domenica nella “umiliazione” casalinga contro il Gavorrano, in un match terminato 6-1 per gli ospiti, e che noi abbiamo seguito in diretta live.

Bilancio dell’episodio: 3 feriti medicati all’ospedale locale, e sembra anche qualche giocatore svenuto. Uno dei feriti è la bandiera della squadra: Elio Nigro (nella foto), ebolitano di nascita, che ha annunciato che lascerà la squadra della sua città per salvaguardare figlio e famiglia.

Come dargli torto? Se uno per giocare a calcio deve rischiare la vita… speriamo solo che i tifosi veri per una volta siano tanto coraggiosi da isolare i responsabili di questo gesto vigliacco. Ma purtroppo ne dubitiamo.

Advertisements

Commenta

comments

Su Luca Landoni

Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia, mi occupo di sport, musica, spettacolo, politica, gossip e cultura: insomma, tutto e il contrario di tutto. Amante degli sport olimpici e del calcio minore. Ho praticato calcio, tennis, atletica leggera, tiro con l'arco e Pokemon GO. Milanese emigrato, vivo in Trentino. Contatto: info@direttaradio.it