Home / Sport invernali / Biathlon: Kaisa Mäkäräinen, 29 anni e una vittoria; video

Biathlon: Kaisa Mäkäräinen, 29 anni e una vittoria; video

La finlandese Kaisa Mäkäräinen torna alla vittoria nel giorno del suo 29° compleanno a Nové Mêsto sulla distanza dei 15 chilometri, davanti alla svedese Ekholm e alla tedesca Neuner

 

 

Partenza in sordina per quanto riguarda il pubblico per il debutto della Coppa del mondo di biathlon in Cechia. I pochi spettatori accorsi nella giornata feriale hanno però potuto ammirare una 15 km. femminile ricca di emozioni e di capovolgimenti.

La vittoria è andata, per la prima volta in stagione e nel giorno del suo 29° compleanno, alla detentrice della Coppa del mondo, la finlandese Kaisa Mäkäräinen, sempre velocissima sugli sci ma ultimamente frenata da troppi errori al tiro. Anche quest’oggi per lei 2 bersagli mancati, ma tanto è bastato in una gara molto dura e al cospetto di avversarie in difficoltà fisica o nervosa nel finale.

Helena Ekholm, prima a partire, distribuiva ottimamente lo sforzo ma mancava proprio il 20° e ultimo tiro, aprendo così la strada della vittoria a molte pretendenti.
Le prime due della generale, Magdalena Neuner e Darya Domracheva, percorrevano quasi insieme pressoché metà gara, con la bielorussa più veloce di un minuto ma più fallosa al poligono. All’ultima serie di tiri ben 2 errori per lei e uno per Neuner; per entrambe vittoria sfumata.

Più lucida di tutte era invece Kaisa Mäkäräinen, che centrava gli ultimi 5 bersagli e nell’ultimo giro otteneva il miglior tempo, guadagnando ben 22 secondi a Ekholm e ottenendo così il miglior regalo cui potesse aspirare. Oltre alla vittoria, per la finlandese arriva anche il pettorale rosso di leader della specialità, a una sola prova dal termine, che coinciderà con i campionati mondiali.

Quarto posto, e settimo piazzamento consecutivo nelle prime 4 posizioni, per la russa Zaitseva, a corto di energie negli ultimi 3 km. in cui perdeva il podio a favore di Magdalena Neuner, che dal canto suo rafforza il primato in classifica generale.

Occasione persa dall’altra russa Sleptsova, che mancava 2 bersagli nel finale e da un’ipotetico podio si ritrovava al 12° posto, preceduta dall’ottima Ekaterina Glazyrina, una delle poche a non sbagliare e piazzatasi sesta.

Giornata da dimenticare per le ucraine, solitamente precise ma oggi penalizzate proprio dal loro punto di forza, e per le azzurre, tra le quali solo Karin Oberhofer grazie a un buon finale di gara è entrata in zona punti.

Domani tocca agli uomini impegnati sui 20 km. Nell’unica gara disputata sulla distanza la vittoria è andata a Martin Fourcade, ora convalescente e non certo favorito. Rientra il norvegese Bø, mentre riposa l’azzurro Hofer, raffreddato.

 

Intervista alla vincitrice

Risultati

Nove Mesto na Morave, 11 gennaio 2012

15 km. femminile

Coppa del mondo

Coppa distanza 15 km.

Coppa nazioni femminile

Advertisements

Commenta

comments

Su A. Grilli (Kraut)