Home / Sport invernali / Combinata: un immenso Pittin concede il bis

Combinata: un immenso Pittin concede il bis

Con una rimonta straordinaria nella 10 km. di fondo Alessandro Pittin conquista il secondo successo in 2 giorni a Chaux-Neuve nella Coppa del mondo di combinata nordica. Ancora secondo il leader Lamy Chappuis; 13° Runggaldier

 

Alessandro Pittin ci prende gusto e si regala una vittoria leggendaria a Chaux-Neuve, battendo in volata il padrone di casa, Jason Lamy Chappuis. Un successo meritaissimo perché sulle spalle dell’azzurro è caduto il peso dell’inseguimento ai fuggitivi nella gara di fondo.

Nel salto questa mattina le cose non erano andate per il verso giusto alla squadra italiana. Bauer e Michielli ancora oltre i primi 30 e Runggaldier e Pittin anche sfortunati, avendo trovato sulla loro traiettoria un vento fortemente sfavorevole.

Migliore prestazione per il norvegese Klemetsen, capace di saltare 4 metri più avanti di tutti. Il norvegese vantava alla partenza della 10 km. ben 22 secondi sul tedesco Edelmann, oggi rimasto in piedi dopo l’atterraggio; Lamy Chappuis era ben piazzato (5°) e poteva partire con una trentina di secondi sugli avversari più pericolosi: i norvegesi Graabak, Schmid e Kokslien, i tedeschi Frenzel e Kircheisen. Pittin era 22° a 44″ dal francese e Runggaldier 28°.

I due azzurri partiano ancora velocissimi, Pittin deciso a chiudere il buco sui norvegesi e Runggaldier alle spalle dell’altro scandinavo Moan.

Davanti Klemetsen restava da solo per metà gara, ripreso dal gruppo di Lamy Chappuis e Watabe, insieme a Edelmann, Ryynaenen e Storlien; Pittin non solo riprendeva i forti rivali che gli partivano poco avanti, ma tirava il gruppo del settimo posto alla caccia dei leaders, mentre Runggaldier restava agganciato al medesimo plotone di una quindicina di unità.

A 2,5 km. dal traguardo avveniva l’aggancio tra i due gruppi, con una ventina di combinatisti ancora insieme. Watabe cedeva il comando delle operazioni a Schmid e Kokslien, mentre Kircheisen e Pittin avanzavano a fianco di Lamy Chappuis.

Il francese attaccava sulla dura salita posta a 1 km. dall’arrivo insieme a Pittin e i due scollinavano davanti a Kokslien, Kircheisen e al giovane tedesco Riessle, già terzo ieri.

Grande bagarre nel finale con Lamy Chappuis che entrava ancora al comando in rettilineo attaccato da Riessle, ma al loro fianco si buttava Alessandro Pittin che passava proprio negli ultimi metri malgrado il tuffo di Lamy. Lunga l’attesa al photofinish, ma alla fine arrivava la splendida notizia. Runggaldier chiudeva 13°, con Bauer che riusciva a entrare in zona punti.

Pittin dichiarava di essere quasi incredulo all’arrivo e ringraziava i suoi sci. Per lui ora c’è il secondo posto in classifica generale e domani un terzo tentativo a disposizione, prima di una pausa di alcune settimane a seguito dell’annullamento delle gare di Zakopane.

Risultati

Chaux-Neuve, 14 gennaio 2012

Coppa del mondo

 

 

loading...

Advertisements

Commenta

comments

Su A. Grilli (Kraut)