Advertisements

Biathlon: i fratelli Fourcade sul podio dietro a Svendsen; highlights

Emil Hegle Svendsen torna al successo in una gara difficilissima e piena di errori al tiro. Con lui sul podio i due fratelli Fourcade

Ancora una giornata ventosa e nevosa a Nove Mesto, dove la sprint maschile si è risolta dapprima al tiro in piedi, che ha eliminato molti potenziali vincitori, e in seguito nell’ultimo giro, dove il norvegese Svendsen e i fratelli Simon e Martin Fourcade si sono dati battaglia sul filo dei secondi.

Dopo il tiro a terra il pubblico di casa sembrava pronto per la grande affermazione di un atleta ceco. Jaroslav Soukup avea concluso il primo giro alla grande e non si era attardato al poligono a differenza di quasi tutti gli avversari, che aspettavano il momento meno sfavorevole per sparare. A Soukup era andata bene: 5 centri su 5 e il podio, se non la vittoria, a portata di mano, visto che chi più chi meno tutti i favoriti stavano incappando nelle penalità.

Il tiro in piedi, come spesso accade, spegneva gli entusiasmi: 4 errori e relegazione nelle retrovie per Soukup, che alla fine sarà solo 29°.

Doveva succedere qualcosa di simile anche a uno degli ultimi al via, il russo Malyshko: migior tempo dopo il primo giro, 3 errori al tiro in piedi e 9° posto conclusivo.

Bisognava attendere i pettorali 99 e 103 per vedere dei biathleti che centrassero tutti e 10 i bersagli. Ma se il polacco Plywaczyk (99) era troppo lento per puntare in alto, allo sconosciuto statunitense Carrier bastava e avanzava di gran lunga uno straordinario sesto posto.

Era così Svendsen a guidare dopo il tiro in piedi, con 4 secondi su un velocissimo Simon Fourcade e 5 sul di lui fratello Martin, ormai ripresosi dall’influenza. Subito dietro i due russi Shipulin e Makoveev, il quale confermava la bellissima prestazione di 48 ore prima gareggiando ancora a livelli eccelsi.

Negli ultimi chilometri Simon Fourcade accelerava e riusciva a sopravanzare Svendsen di alcuni decimi di secondo nei passaggi intermedi, profittando anche della scia dello scatenato russo Ustjugov, che farà segnare il miglior tempo dell’ultimo giro. Al francese mancavano solo gli ultimi 500 metri, nei quali Ustjugov lo staccava, e così per soli 2 secondi e 7 decimi Svendsen ritornava in vantaggio e si aggiudicava la gara.

A Simon restavano la gioia per aver battuto il fratello minore, per condividere con lui il podio e per il quinto piazzamento consecutivo nei primi 4.

Italiani in ombra, con Hofer raffreddato che è riuscito a conquistare alcuni punti. Domani nelle gare a inseguimento sarà difficile vederli protagonisti, mentre la gara maschile promette spettacolo, visti i distacchi contenuti di oggi pomeriggio.

Highlights

Risultati

Nove Mesto na Morave, 14 gennaio 2012

10 km. maschile

Coppa del mondo

Coppa sprint

Coppa nazioni maschile

Segui la Serie D in diretta su Facebook

Advertisements

Commenta

comments

About A. Grilli (Kraut)