Presentazione Gasperini: la diretta live. Tutte le parole del tecnico

Cari lettori di direttaradio.it oggi è il giorno della presentazione di Gianpiero Gasperini come nuovo allenatore dell’Inter. Alle ore 13.30 al centro sportivo “Angelo Moratti” in Appiano Gentile (Como), il nuovo tecnico verrà presentato ufficialmente alla stampa. Noi seguiremo in diretta l’evento per rendervi conto delle parole dell’ex tecnico del Genoa. Sarà interessante anche sentire le voci interiste, il giorno dopo l’accusa di Palazzi per illecito sportivo nel 2006 che toglierebbe lo scudetto alla società di Moratti.

appuntamento alle 13.30

Buona giornata amici sportivi. tra poco inizierà la conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico neroazzurro, Gasperini. Per i tifosi dell’Inter, oggi dovrebbe essere un giorno importante, eppure nessun tifoso si è presentato ad Appiano Gentile per celebrare l’evento. Un accoglienza stranamente fredda per l’ex tecnico genoano, segno forse che i tifosi neroazzurri hanno maldigerito le notizie della relazione di Palazzi arrivate nella giornata di ieri.

Ecco che arrivano Gasperini e Branca, la conferenza può iniziare.

Viene chiesto al tecnico che sensazioni ha avuto in questi primi giorni, e lui dice di essere molto contento. Poi gli viene chiesto se ha già le idee chiare sui rinforzi, la risposta è positiva, anche se la squadra è già forte.

Sull’eventualità di giocare a tre in difesa, Gasperini dice che sicuramente è un’alternativa possibile, ma che la squadra può comunque attuare anche la difesa a quattro.

Domanda sul confronto inevitabile con Mourinho e sul fatto che Gasperini non abbia mai allenato un grande. Il tecnico dice che non può guardare al passato, ma solo al futuro. Guardare indietro può solo aiutare ad avere entusiasmo pensando a quello che si è vinto, ma l’importante ora è solo vincere e fare un bel gioco.

Domanda tattica su Sneijder, Nagatomo e Maicon in un 3-4-3. Gasperini risponde di non volersi fossilizzare sui nomi e-o su una tattica. Vuole una squadra flessibile che possa mutare.

Viene domandato a Gasperini se ci potrebbero essere delle ripercussioni arbitrali per quello che sta succedeno in questi giorni. Il tecnico dice che l’Inter deve pensare solo a vincere ed a fare il meglio, tutto il resto verrà di consegueza.

Supercoppa, ci sarà turn-over? Gasperini conferma che contro il Milan potrebbero giocare i calciatori già a disposizione, perchè i nazionali dovranno subbentrare gradualmente. Ma la partita con il Milan la si vuole preparare al meglio.

Domanda si l’argentino Alvarez. Gasperini conferma che è un giocatore forte e che all’Inter potrebbe far bene, ma conferma che l’organico è già forte, e che il mercato può solo arricchire la rosa.

La scorsa stagione per lei non è stato il canto del cigno di questo gruppo? Gasperini dice di no, la squadra lo scorso anno a vinto tre trofei ed in questa stagione il gruppo storico può ancora fare grandi cose.

Sneijder, teme di perdero? come lo si può sostituire? Gasperini dice che è difficile prevedere che possa accedere nel mercato, ma l’Inter vuole rafforzare la squadra e non indebolirla, quindi non è preoccupato.

Domanda sugli ex genoani. L’allenatore dice di essere molto contento di incontrare di nuovo i suoi ex alievi. Sull’eventuale partenza di Thiago Motta valgono le stesse cose dette per Snejider.

Domanda sul mercato dell’Inter, forse è meglio tenere i giocatori già in rosa? Gasperini dice di si, per lui la squadra è destinata a crescere ed a diventare più forte.

Domanda sulle punte, sono troppe? No, l’Inter è una società destinata a giocare tante partite, ci vuole una rosa ricca ed i giocatori d’attacco possono anche giocare insieme.

La preparazione? Inizierà con il gruppo che partirà in ritiro domenica e con esso si preparerà la supercoppa, per i giocatori impiegati in copa America si dovrà valutare più in là.

Le esperienze di Benitez e Leonardo possono essere un’esempio? Tutto può essere un’esempio, sia le esperienze positive che quelle negative.

Avverte il Milan per il prossimo anno? Vincere per i rossoneri non sarà più così facile? risposta del tacnico molto semplice, il Milan la scorsa stagione ha vinto con pieno merito, ma per l’Inter avere davanti i rossoneri, ovviamente, da molto fastidio.

Domanda sulla Juventus di Conte, anche Gasperini ha allenato i bianconeri in passato. Gasperini dice che lui ha allenato solo la primavera della Juve, e che ha tirato su tanti giovani promesse. Però il tecnico si dice molto più legato sentimentalmente al Crotone ed al Genoa.

Il furturo di Kharja? Risposta, in questo momento lui è un giocatore del Genoa. Con lui ho avuto un’ottimo rapporto.

La preoccupa di più la pressione o il fatto che il suo gioco è molto dispendioso? Gasperini dice di non essere affatto preoccupato. Vuole iniziare a lavorare per togliere dalla mente tutti, questi pensieri. Lo spirito è ancora quello di Genova. La mia squadra va a 100 all’ora? Tutto è relativo, all’Inter ci sono dei grandi atleti.

Per la prima volta non avrà una squadra stravolta dal mercato. Gasperini dice che questo è un grandissimo vantaggio. Per via della copa America il gruppo all’inizio non sarà completo, ma così si potranno valutare i giovani.

Palacio, all’Inter piace da tempo? Gasperini dice che sono damende da fare a Branca. Comunque per il tecnico Palacio è un’ottimo giocatore, ma ribadisce che già il gruppo che ha ora a disposizione lo soddisfa.

Ricevuto messaggi da Mourinho? No, con il portoghese c’è una grande stima raciproca ma fuori dal campo non ci frequentavamo.

La conferenza stampa ha termine.

Advertisements

Commenta

comments

About Andrea Izzo

Appassionato di calcio e di musica, ex nuotatore che si dilettava sui campetti di periferia cercando di imitare, con scarsi risultati, gli idoli Roberto Baggio e Manuel Rui Costa. Sin dalla sua nascita ho collaborato come redattore per Gamefox Network che mi ha fatto scoprire la passione per la scrittura e per il web.