Home / Uncategorized / Napoli: Il giorno dopo il pareggio di Siena si pensa alla partita contro l’Inter di mercoledì

Napoli: Il giorno dopo il pareggio di Siena si pensa alla partita contro l’Inter di mercoledì

Il giorno dopo il pareggio di Siena è un Napoli che si è messo subito a lavorare per preparare la fondamentale partita di mercoledì sera contro l’Inter valida per i quarti di finale di Coppa Italia. La seduta di allenamento si è svolta in mattinata e ha visto il gruppo diviso in due tronconi. Corsa in pineta e scarico per chi ha giocato a Siena, lavoro atletico e partitella a campo ridotto per gli altri uomini della rosa. Domani è prevista una seduta pomeridiana.

Sulla partita di mercoledì è intervenuto ai microfoni di Radio Marte, emittente ufficiale del Calcio Napoli, Giuseppe Bruscolotti, ex capitano azzurro: “Arrivare in finale di Coppa Italia ti consente di andare in Europa, perché la classifica per il Napoli comincia ad allungarsi. Poi c’è la possibilità di arrivare in finale perché dopo l’Inter incontriamo una squadra in semifinale molto abbordabile”.

Intanto sulla partita di ieri che doveva essere quella del rilancio per gli azzurri di Mazzarri dopo il deludente pareggio casalingo contro il Bologna di settimana scorsa sono intervenuti Roberto Carlos Sosa, ex attaccante azzurro e attuale commentatore sportivo per Sky, e Francesco Colonnese, ex difensore del Napoli. Il primo ha sottolineato come: “Errori difensivi degli azzurri? Una squadra a certi livelli non può avere quelle disattenzioni. La prestazione della squadra non è stata buona come dice Mazzarri, che non è certo obbligato a vincere lo scudetto ma ritrovarsi a -12 dalla prima in classifica non è certo un fatto positivo. Terzo posto? Occorre inanellare una serie di risultati positivi così come fatto l’Inter. Se si continua a subire gol in questo modo, non si va però da nessuna parte”.

Colonnese invece ha detto: “Nel calcio le annate straordinarie difficilmente si ripetono. I calciatori che sono stati acquistati dal Napoli nel mercato estivo ancora non hanno reso, Pandev a parte, per cui gli stessi calciatori hanno assorbito le tensioni del campionato, della Champions League e della Coppa Italia. Inler, Dzemaili, Britos non sono riusciti, per motivi diversi, ad esprimersi. Adesso però non bisogna fare processi anche perché si trova in una condizione in cui può lottare per ogni traguardo. È evidente che il Napoli con le squadre che si sono schierate a specchio, ha sofferto. Credo che un grande allenatore come Mazzarri debba cercare di migliorarsi ed attuare strategie diverse. Il Napoli ha bisogno di un difensore perché l’attacco del Napoli sta facendo bene ma in difesa si stanno verificando errori individuali perché i calciatori sono stanchi. C’è bisogno di un difensore di grande spessore”.

Advertisements

Commenta

comments

Su direttaradio