Home / Uncategorized / Napoli: Per Mazzarri una grande impresa contro l’Inter, Cavani vuole vincere la Coppa Italia

Napoli: Per Mazzarri una grande impresa contro l’Inter, Cavani vuole vincere la Coppa Italia

Seduta mattutina per il Napoli a Castelvolturno dopo la splendida vittoria di ieri sera contro l’Inter per due a zero e il conseguente superamento del turno di Coppa Italia con l’accesso alle semifinali dove gli azzurri incontreranno il Siena. La squadra è stata divisa in due gruppi. Allenamento di scarico e corsa leggera per chi ha giocato con l’Inter, partitella a campo grande con la Primavera per gli altri uomini della rosa. Domani seduta pomeridiana

“Un’altra grande impresa”. Così Walter Mazzarri esalta la serata magica dei suoi ragazzi. “Questa è una squadra che vuole vincere sempre e stasera lo abbiamo dimostrato ancora una volta. Battere l’Inter che veniva qui nel momento più brillante della sua stagione, dopo tante vittorie consecutive, la dice lunga sulla qualità della nostra prestazione. Ai ragazzi posso solo dire bravi, perché hanno battuto un avversario fenomenale. Io sono contento del mio gruppo al di là dei risultati. Andiamo in campo sempre per fare la nostra partita e ultimamente non siamo stati fortunatissimi. Ma ciò che mi interessa è il gioco e come ci esprimiamo in campo. Sotto questo profilo sono più che soddisfatto. Giochiamo in una piazza molto passionale ma che dà anche tante pressioni. Non è sempre facile dare il massimo ed anche dopo aver comandato il gioco avevamo un po’ di paura che potesse capitare qualche episodio sfavorevole a cambiare il volto della partita. Invece abbiamo vinto meritatamente”.

“Vogliamo vincere e lotteremo sempre”. Quello di Edinson Cavani dopo il trionfo azzurro sull’Inter è un vero urlo di battaglia. Il Matador stende la Beneamata con una doppietta e si gode un’altra serata di gloria. “Noi guardiamo sempre avanti, ci siamo lasciati alle spalle le utlime partite perché questa squadra ha grande voglia di conquistare qualcosa di importante. Ci siamo concentrati al massimo su questa partita perché sapevamo che rappresentava un traguardo di prestigio che ci può aprire le porte alla finale. Sono felice di essere a Napoli ed ho scelto questa maglia subito, senza pensarci. Questa Società mi ha dimostrato fiducia ed io voglio ricambiare conquistando un obiettivo importante. Tutti noi pensiamo solo al bene del Napoli ed a preparaci per i prossimi impegni. Daremo sempre l’anima in campo e poi vedremo cosa accadrà”.

E’ luminoso e sorridente Paolo Cannavaro che si gode questo successo da napoletano doc: “E’ stata una grande serata ed una splendida soddisfazione. Non solo abbiamo conquistato la semifinale di Coppa Italia ma lo abbiamo fatto battendo una squadra fortissima qual è l’Inter. Non è stata una partita semplice e l’abbiamo interpretata nel migliore dei modi. Abbiamo meritato il successo e questa gioia che dividiamo con tutto il San Paolo. Ringrazio a nome della squadra i tifosi per il sostegno. Sapevano che per noi era un appuntamento importante. Teniamo molto alla Coppa Italia e siamo felici di poterci giocare la semifinale. Non ci nascondiamo, il nostro obiettivo è arrivare in fondo a questa coppa e ce la metteremo tutta per poterci giocare un trofeo prestigioso in finale”.

Ma gennaio è anche il mese del calciomercato e allora ecco le parole di Pierpaolo Marino, responsabile dell’area tecnica dell’Atalanta ed ex dg azzurro, su Manuele Gabbiadini: “C’è l’interesse di alcuni grandi club, compreso il Napoli. Ne stiamo parlando perché l’Atalanta deve valutare tutte le offerte che arrivano. Il ragazzo fa parte del progetto e la nostra idea è quello di valorizzarlo. Chiaro che se dovessero arrivare contropartite economiche e tecniche che ci possano far cambiare idea, valuteremo cosa fare. Fino a giugno non si muove”. Mentre Francesco Caliandro procuratore di Jacopo Dezi attaccante della Primavera del Napoli dice: “Cessione in prestito? La Nocerina è sulle sue tracce. E’ ancora un giocatore al 50% tra Napoli e Giulianova, dobbiamo tenere in considerazione anche gli abruzzesi perché la cessione in prestito ad una squadra potrebbe essere più complicata del previsto. Tuttavia, il Giulianova è intenzionato a far cassa quindi non penso che avranno pretese altissime. Ascolteremo con molta serenità le richieste del Napoli senza cercare di avere richieste particolari”.

loading...

Advertisements

Commenta

comments

Su direttaradio