Wednesday , 18 October 2017
Breaking News

Napoli: De Sanctis “Noi siamo una realtà che funziona”, il procuratore del Pocho conferma Lavezzi in azzurro

Seduta pomeridiana per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match con il Genoa a Marassi per la prima giornata di ritorno di Serie A. Esercitazioni atletiche in avvio, successivamente seduta tecnico tattica e chiusura con partitella a pressione con le quattro porte. Domani seduta pomeridiana.

“Il Napoli è una grande realtà che funziona”. Morgan De Sanctis analizza il momento azzurro ai microfoni di Radio Marte. E rilancia le ambizioni dopo la splendida notte di Coppa. “Voi sapete che io ho sempre considerato la Coppa Italia un obiettivo importante. E la prestazione fornita con l’Inter ha dimostrato quanto la squadra tenesse e ci credesse a questa competizione. Realisticamente parlando adesso abbiamo una porta aperta verso la finale e non abbiamo la minima intenzione di sottovalutare il Siena che è una buonissima squadra. Cercheremo di dare il massimo per arrivare in finale. Possiamo perseguire il traguardo di vincere un trofeo prestigioso ed allo stesso tempo poterci assicurare per il terzo anno consecutivo l’ingresso in Europa. In campionato abbiamo verosimilmente perso qualche punto. Probabilmente ciò che fa la differenza non sono le sconfitte, che sono appena 4, ma i pareggi. L’anno scorso alcune partite le abbiamo sovvertite nel finale, in questa stagione, invece, non sempre abbiamo avuto fortuna. Ma nel complesso la squadra è cresciuta tecnicamente e gioca con molta più autorità. Lo dimostrano i successi con le grandi squadre e posso elencare Villarreal, Manchester City, Inter e Milan. Dovremo adesso cercare il giusto equilibrio anche per essere brillanti contro le squadre meno blasonate. Contro di noi si chiudono quasi tutte le avversarie e spetta a noi cercare la strada migliore per imporsi. Sarà questo il motivo sul quale lavorare e siamo certi che potremo disputare un ottimo girone di ritorno”.

Morgan guarda al futuro suo e del Napoli: “Questo è un gruppo solido, con un allenatore che gestisce bene la rosa e che ci protegge esponendosi in prima persona. . Personalmente sto benissimo qui, ho scelto Napoli anni fa e la mia scelta è stata premiata. Sono felice di poter indossare questa maglia e mi piacerebbe allungare il contratto oltre il 2013 perché Napoli per me rappresenta l’assoluta priorità”. Infine una finestra sugli obiettivi: “Per la passionalità e l’amore, i tifosi del Napoli meriterebbero uno scudetto ogni anno. Ma sappiamo che il calcio è un mondo difficile che va coltivato con programmazione e razionalità. Per questo dico alla nostra gente di guardare in campo cosa fa la squadra, senza ascoltare critiche strumentali evitando di farsi condizionare dai disfattisti. In pochi anni abbiamo raggiunto traguardi eccezionali. La Società sta lavorando ad un grande progetto ed oggi il Napoli è una realtà di assoluto valore in Italia ed in Europa. E’ un esempio di efficienza da seguire e sono certo che cresceremo ulteriormente in futuro proseguendo su questa strada”.

Capitolo calciomercato. Intervenuto ai microfoni di RadioCalciomercato il procuratore di Ezequiel Lavezzi, Alejandro Mazzoni ha parlato del futuro del suo assistito e di altri talenti argentini. Il Pocho, accostato alle formazioni milanesi, al Manchester City e allo Zenit San Pietroburgo, sembra destinato a rimanere al Napoli: “I tifosi azzurri possono stare tranquilli, Ezequiel pensa soltanto a giocare col Napoli. Il mio caffè con Bigon (ds dei partenopei, ndr)? Abbiamo un rapporto continuo e, a dirla tutta, neanche abbiamo parlato di calcio. Anche con De Giorgis (stretto collaboratore del tecnico dei ‘Citizens’, Roberto Mancini, ndr) abbiamo parlato di altro, di giovani talenti argentini ma non di Lavezzi. Con Giorgio ci conosciamo perché spesso viene in argentina a visionare qualche ragazzo”.

Intanto Andrea D’Amico, noto agente, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Gol,  trasmissione in onda sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli, sul futuro di Donadel: “Rimane? Non lo so. Ci sono tante offerte. Ne stiamo parlando con Bigon. Abbiamo tante idee, vedremo se si realizzeranno questi progetti. Il mercato negli ultimi giorni riserva sempre tante sorprese. Bocchetti al Napoli? E’ un’operazione che non è plausibile. E’ una trattativa che non ha il tempo per concretizzarsi”.

E’ stato definito il trasferimento in azzurro del giovane ungherese Soma Novothny. L’attaccante, che andrà a rinforzare la Primavera, come rivelato da SKY ha assistito in tribuna alla gara Napoli-Inter di Tim Cup.

Advertisements

Commenta

comments

About Marco Ferri

Amante dello sport ma sopratutto appassionato di calcio e tifoso del Milan da sempre. Dal 2017 ho iniziato la mia avventura nel giornalismo sportivo, entrando a far parte della redazione di DirettaRadio.