Home / Sport invernali / Salto: due vittorie austriache con Schlierenzauer e Iraschko

Salto: due vittorie austriache con Schlierenzauer e Iraschko

Netto successo di Gregor Schlierenzauer in Val di Fiemme davanti al tedesco Freund; Daniela Iraschko batte Sarah Hendrickson in una gara di una sola manche

Uomini e donne impegnati oggi in Coppa del mondo, con le gare di Predazzo e rispettivamente di Hinzenbach (Austria).

In Val di Fiemme agevole vittoria di Gregor Schlierenzauer, dimostratosi superiore agli avversari in entrambi i salti.

Il campione austriaco, rientrato in piena forma dagli allenamenti svolti mentre i suoi rivali gareggiavano in Giappone, ha preceduto Severin Freund, che in terra nipponica aveva collezionato delusioni raccogliendo solo 4 punti. Molto sicuro di sé il tedesco, che ha saltato oltre i 130 metri in entrambe le occasioni.

Piuttosto incostanti gli altri protagonisti, con Morgenstern in grado di risalire dal 14° al 3° posto, davanti a Bardal e a un ritrovato Ammann. Solo sesto il leader di Coppa Andreas Kofler, che perde così punti sui due principali inseguitori.

Un azzurro a punti, il solito Sebastian Colloredo in 25a posizione; gara senza problemi di vento, con corrente favorevole agli atleti nella prima manche e piccole variazioni di intensità e direzione nel finale della seconda manche.

Decisamente peggiore la situazione del vento a Hinzenbach, non lontano da Linz, dove si è disputata la gara femminile. Una lingua di neve su una collina ripidissima, scura  e inquietante, battuta da correnti spesso oltre i 3-4 metri al secondo, che hanno provocato varie interruzioni e infine la cancellazione della seconda manche quando mancavano solo 3 saltatrici al termine della prova.

La vittoria si è così decisa in base al risultato della prima manche ed è andata alla campionessa del mondo, l’austriaca Daniela Iraschko. autrice di un grandissimo salto a 96 metri e prima per soli 7 decimi di punto sulla statunitense Sarah Hendrickson, costretta ad una lunga attesa prima del via e soprattutto obbligata a partire più in basso della rivale. I  4,8 punti di compensazione per la partenza e i 3 punti di stile in più non sono bastati a colmare il divario con la vincitrice.

Terzo posto meritatissimo per la slovena Pozun, finora sempre nella top 10 e al primo podio, la certezza del quale è giunta sul trampolino, quando la giuria ha deciso di mettere fine alla seconda manche dopo un quarto d’ora di stop. Al momento dell’interruzione era al comando la tedesca Graessler davanti alla statunitense Van.

Giornata nera per le francesi, con Julia Clair a disagio in volo e soprattutto Coline Mattel fuori dalla zona punti. Peggio è andata alle italiane, tra le quali solo Elena Runggaldier ha centrato l’ingresso nelle top 30. Non male il suo primo salto, soprattutto per la potenza allo stacco, da dimenticare il secondo, nel quale ha oscillato in aria. Errore di timing per Evelyn Insam e prova opaca di Lisa Demetz, ma per fortuna domani si ricomincia e si può rimediare (vento permettendo).

Risultati

4 febbraio 2012

Uomini – Predazzo

Coppa del mondo

Donne – Hinzenbach

Coppa del mondo

 

 

 

loading...

Advertisements

Commenta

comments

Su A. Grilli (Kraut)