Biathlon: assente Neuner, si risveglia Henkel; Svendsen in volata su Birnbacher; video

Andrea Henkel torna alla vittoria nella mass start di Holmenkollen grazie alla precisione al tiro; Emil Hegle Svendsen con una volata furiosa batte il regolarissimo Birnbacher

Ancora spettacolo nelle mass start della Coppa del mondo di biathlon. Le sorprese spuntano già prima della partenza, con i forfait dei due vincitori di ieri, Magdalena Neuner e Arnd Peiffer. I tedeschi comunque non ne soffrono più di tanto e raccolgono un primo e un secondo posto.

Nella gara femminile parte bene Olga Zaitseva, che dopo il primo tiro guida il gruppo senza però imprimere una velocità sostenuta. Possono così rientrare le favorite Darya Domracheva e Tora Berger dopo un giro di penalità. Berger prosegue di slancio e dopo un 5 su 5 alla seconda serie a terra va in fuga, inseguita dalla tedesca Bachmann.

La norvegese e la tedesca vanno fuori giri e al primo tiro in piedi sbagliano 2 colpi a testa, lasciando spazio ad Andrea Henkel, anche lei in ritardo dopo il primo giro ma più regolare nella risalita. Henkel guadagna terreno sulla francese Brunet, infallibile al tiro ma lenta sugli sci, e sulla slovena Gregorin. In quarta posizione si porta nuovamente Domracheva, in continuo recupero dopo un errore ad ogni poligono.

All’ultimo appuntamento al tiro Henkel mantiene la calma e non sbaglia, mettendosi così in tasca la vittoria. Anche Gregorin e Brunet passano indenni, ma su di loro rinviene Domracheva che proprio negli ultimi metri conquista il secondo posto. Quarta, in leggera ripresa, la svedese Ekholm e diciassettesima Michela Ponza, 19 su 20 al tiro.

Domracheva approfitta dell’assenza di Neuner per riaprire la sfida alla Coppa del mondo e prende anche il comando nella classifica di specialità.

 

Tra gli uomini i duellanti della generale, Martin Fourcade e Emil Hegle Svendsen, ravvivano subito la gara e se ne vanno dopo un terzo di gara, inseguiti a vista dal solo Garanicev, sempre più convincente dopo il primo e il terzo posto dei giorni precedenti.

Anche in questo caso i fuggitivi pagano subito lo scotto: 2 errori per Fourcade e 1 per Svendsen, così Garanicev si ritrova al comando su Birnbacher, che con calma olimpica guida il gruppo tallonato dagli altri russi Malyshko e Ustjugov, oltre che da Burke, Fak  e dallo scatenato Svendsen.

La terza serie di tiri vede in fallo Garanicev, come tutti gli inseguitori eccetto Birnbacher e Malyshko. Garanicev e Svendsen tornano su di loro nel quarto giro e così un quartetto si presenta insieme alla sfida decisiva al poligono: i due russi cedono e vanno a compiere un giro di penalità, Birnbacher e Svendsen non sbagliano e vanno a giocarsi il successo. Il tedesco guida fino al ponte posto a 300 metri dal traguardo, dove Svendsen cambia marcia e fa il vuoto per regalare alla Norvegia la prima vittoria della settimana. Birnbacher si conferma un maestro delle mass start ed è secondo su Garanicev, al terzo podio in 3 gare.

Martin Fourcade limita i danni e recupera la quinta posizione, ma ora deve inseguire Svendsen a 21 punti.

Ancora una buona prova di De Lorenzi, ventesimo; ultimo invece Markus Windisch, palesemente a corto di energie.

Sintesi gara femminile

Sintesi gara maschile

Risultati

Holmenkollen, 5 febbraio 2012

12,5 km. femminile mass start

Coppa del mondo

Coppa mass start

15 km. maschile mass start

Coppa del mondo

Coppa mass start

Advertisements

Commenta

comments

About A. Grilli (Kraut)