Home / Sport invernali / Biathlon: Mäkäräinen in casa e il ritorno del grande Bjørndalen; video

Biathlon: Mäkäräinen in casa e il ritorno del grande Bjørndalen; video

La finlandese Kaisa Mäkäräinen si impone nell’inseguimento sulla pista di casa a Kontiolahti; 93° vittoria per Ole Einar Bjørndalen, freddissimo nel finale ad approfittare degli errori dei leader

 

Temperatura risalita a meno 12 e gare ricche di emozioni oggi in Finlandia, con gli inseguimenti decisi all’ultima serie di tiri.

Nella prova maschile Martin Fourcade e lo svizzero Weger passano indenni la prima visita al poligono a differenza del russo Lapshin. In terza posizione si fa subito avanti Svendsen, deciso a riprendere Fourcade e a sottrargli il pettorale giallo di leader della generale.

I due battistrada sbagliano alla seconda serie a terra e Svendsen ne approfitta per passare al comando sullo stesso Fourcade. Comincia un siparietto tra i due principali protagonisti della stagione, che si affiancano, si tengono d’occhio e sparano quasi in sincrono senza sbagliare. Da dietro recupera Ole Einar Bjørndalen, il più grande biathleta di tutti i tempi, reduce da una stagione molto al di sotto delle precedenti e alla rincorsa della migliore condizione per i prossimi mondiali. In rimonta anche l’azzurro Hofer, che da undicesimo passa in sesta posizione dopo 3 quinti di gara.

Svendsen e Fourcade arrivano alla resa dei conti finale e pagano l’emozione al tiro: 2 errori per il francese e ben 3 per il norvegese. Bjørndalen ha il tempo di cogliere la situazione prima di concentrarsi e di piazzare 5 centri che gli aprono la porta della 93a vittoria, un premio per la sua tenacia indomabile. Fourcade salva il secondo posto e guadagna punti preziosi su Svendsen, quarto dietro al russo Malyshko. Hofer chiude nono e dimostra di poter puntare in alto fra 3 settimane a Ruhpolding. Si conferma nei 20 Markus Windisch, mentre scende Vuillermoz, autore di ben 8 errori.

 

Tra le donne Magdalena Neuner sembra poter gestire il vantaggio su Kaisa Mäkäräinen, ma la finlandese non sbaglia e la raggiunge dopo la terza serie di tiri. Più indietro navigano Olga Zaitseva, precisa ma lenta, e Darya Domraceva, velocissima ma in difficoltà al poligono.

Mäkäräinen resta al comando nel quarto giro e al poligono si dimostra più fredda della tedesca, che sbaglia ben 2 volte e deve lasciarle la vittoria, mantenendo comunque il secondo posto in volata su una scatenata Domraceva. Bene anche le altre tedesche Bachmann e Henkel, come la canadese Kocher, che raggiunge un eccellente nono posto.

Per l’Italia va a punti solo Michela Ponza, staccata di 6 minuti dalla vincitrice.

Sintesi gara maschile

Sintesi gara femminile

Risultati

12,5 km. inseguimento maschile

Coppa del mondo

Coppa di inseguimento

10 km. inseguimento femminile

Coppa del mondo

Coppa di inseguimento

Advertisements

Commenta

comments

Su A. Grilli (Kraut)