Salto: colpaccio di Sara Takanashi, quarta l’azzurra Insam

La giapponese Sara Takanashi, 15 anni e 4 mesi, sconfigge la favorita Hendrickson e si laurea campionessa mondiale juniores. Successo sloveno tra gli uomini

 

Una gara di grandissimo spessore a Erzurum, quella femminile. In pista due delle tre migliori saltatrici della stagione e diverse altre esponenti di spicco della Coppa del mondo.

La giapponese Sara Takanashi ha confermato il suo irresistibile crescendo di forma superando nettamente la leader di Coppa, la statunitense Sarah Hendrickson, con due salti ben oltre il punto K di 95 metri. Hendrickson ha pagato la velocità inferiore allo stacco e ha dovuto accontentarsi dell’argento, davanti alla sorprendente tedesca Vogt.

Ottimo il quarto posto dell’azzurra Evelyn Insam, vicina alla top 10 in Coppa e in rimonta di una posizione nella seconda manche, a spese della francese Mattel, lontana parente della grande protagonista della scorsa stagione. Positivo il 13° posto della giovanissima (14 anni) gardenese Manuela Malsiner, il volto nuovo della nazionale azzurra.

Tra gli uomini sfida tutta est-europea con gli sloveni che l’hanno spuntata sui favoriti polacchi. Vittoria inattesa per Nejc Dezman, al suo ultimo anno da junior, che nella prima manche ha sorpreso il più quotato polacco Aleksander Zniszczol, nono e quattordicesimo in Coppa del mondo a Zakopane; per lui il miglior salto nella seconda prova, ma recupero solo parziale dal quarto al secondo posto, davanti all’altro sloveno Hvala. Italiani fuori dai top 30.

Risultati

Erzurum (Turchia), 23 febbraio 2012

Mondiali junior

Donne

Uomini

 

Advertisements

Commenta

comments

About A. Grilli (Kraut)