Milan-Juventus 1-1: Galliani e Conte si insultano all’intervallo. Conte “Parlate voi che siete la mafia”


Non c’è un video per quello che è capitato nell’infuocato intervallo di Milan-Juventus, ma proviamo a raccontarvelo. Ricordiamo cos’è successo: il Milan era in vantaggio 1-0 e stava dominando. Su azione tambureggiante Muntari ha buttato dentro una palla di testa. Buffon l’ha smanacciata fuori ma era entrata di circa mezzo metro. Ma Tagliavento (o meglio, il suo guardalinee) non l’ha convalidato, e nel secondo tempo la Juve è pervenuta al pareggio. Senza quell’episodio potremmo dire che la Juve l’ha anche meritato, ma certo il gol non convalidato, che potete vedere in questo video, pesa. Galliani ha abbandonato lo stadio nell’intervallo dopo un alterco negli spogliatoi. Ecco cos’è successo secondo la testimonianza del giornalista di Mediaset Premium che era presente.

Galliani è arrivato qualche minuto prima della fine del tempo e prima se l’è presa con l’addetto stampa Juve: “Continuate pure a mandare comunicati a tutti i giornali dicendo che siete penalizzati”. L’addetto non ha risposto. Poi è arrivata la Juve. Lì Galliani e Conte si sono accapigliati. L’Ad del Milan ha aggredito Conte rimproverandogli di fare il piangina quando invece s’è visto come vanno le cose. Conte ha risposto “Da che pulpito” aggiungendo, sempre secondo il racconto del giornalista presente “Parlate voi che siete la mafia”.

Ultimo atto, l’arrivo dell’arbitro Tagliavento. Qui Galliani gli ha gridato più volte: “Ma come si fa a non darlo, era dentro di un metroooo!!!”

Ciò detto, Galliani se n’è andato dallo stadio, abbandonando il suo posto tra Silvio Berlusconi e il figlio (alla destra di Berlusconi c’era anche la figlia e fidanzata di Pato).

Cliccando sul link che segue trovate la cronaca del match e le video highlights

Cronaca Milan-Juventus 1-1

Video highlights Milan-Juventus 1-1

Advertisements

Commenta

comments

About Luca Landoni

Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia, mi occupo di sport, musica, spettacolo, politica, gossip e cultura: insomma, tutto e il contrario di tutto. Amante degli sport olimpici e del calcio minore. Ho praticato calcio, tennis, atletica leggera, tiro con l'arco e Pokemon GO. Milanese emigrato, vivo in Trentino. Contatto: info@direttaradio.it