Milano-Sanremo di ciclismo in diretta live. Vince Simon Gerrans in volata su Cancellara e Nibali

Con la Milano-Sanremo come da tradizione si apre la stagione […]
Pubblicità

Con la Milano-Sanremo come da tradizione si apre la stagione delle grandi classiche. Abbiamo assistito settimana scorsa all’antipasto costituito dalle due mini-corse a tappe Parigi-Nizza e Tirreno-Adriatico (vinta da Nibali) ma ora si entra davvero nel vivo.

Seguiremo in diretta live le fasi salienti della tappa a partire dalle 15 circa.

Altimetria Milano-Sanremo




La diretta live

Ore 13,50. Dopo circa tre ore di corsa siamo arrivati ai piedi del Turchino. C’è un gruppo di 9 fuggitivi con più di dieci minuti di margine (in calo). Ecco i nomi: Ji Cheng (cinese sconosciuto ai più), Laengen, Gruzdev, Suarez, Pagani, Oroz Ugalde, De Negri, Morkov e Berdos.
Ore 14. Continua la fuga. Dalle ore 14,45 seguiremo la corsa con aggiornamenti continui. Per ora vi diamo la situazione di tanto in tanto
Ore 14,30. Siamo giunti a Varazze e il gruppo ha ancora 7 minuti
Ore 15,05. Gruppo in salita e Cavendish salta inesorabilmente. Uno dei favoritissimi è fuori, clamoroso!

Mancano 88 km e il gruppo sta tirando per tagliare fuori Cavendish. E infatti è a un minuto dal gruppo. Ma si è ripreso e sta recuperando, ora è a 35″ e tra poco potrebbe sfruttare la discesa. Intanto della fuga iniziale stanno rientrando tutti. Sette tengono ancora un margine di 2’30”. Cavendish è crollato di nuovo; a questo punto è fuori definitivamente (+1’40” dal gruppo). Intanto abbiamo notizia dalla caduta di poco fa, con Quintero che ci aveva spaventato, ma ora è cosciente, fortunatamente. Anche Di Luca è caduto ma è rimontato subito in sella e ha ripreso il gruppo. Nulla di grave per lui.
A 74 km dalla fine sono di nuovo 8 i fuggitivi (tutti tranne il cinese). Cavendish è di nuovo a 1’15 a 70 dalla fine. Nella foto sotto lo vediamo in scia all’ammiraglia.

Scende a 50″ il vantaggio della fuga sul primo gruppo, mentre il gruppo Cavendish è a 2’20.
Grande rallentamento generale. Ripreso il gruppo di testa tranne Berdos che è riscattato, ma la notizia è che Cavendish è tornato a 40″ e potrebbe rientrare. A 55 km ripreso Berdos, mentre Cavendish è sempre lasciato in galleggiamento, ma per lui sembra non essere giornata.
Caduti Goss e Berdos, che ora cercano di rientrare. Mancano 40 km e il gruppo è compatto. Cavendish invece è spacciato e potrebbe anche ritirarsi a breve. Superato ora Capo Berta senza particolari sussulti. Si attende un po’ il Poggio per la selezione finale. Ovviamente occhio anche alla salita della Cipressa. 36 km alla fine ora.
28 al termine e siamo ai piedi della Cipressa.

In salita attaccano in due, il gruppo lascia fare. Caduta! Gilbert ha preso una botta ma mi sa che per lui è finita. Mezza dozzina di corridori coinvolti.

Siamo nella discesa della Cipressa, mancano 19 km.
Siamo vicinissimi al Poggio quando mancano 13 km. Ci siamo, ora comincia l’ascesa. Di Luca staccato, Gilbert e Cavendish fuori gioco, Goss in coda al gruppo non sembra in giornata. L’australiano aveva vinto l’anno scorso. Scatta fortissimo Agnoli, compagno di Nibali.

Attenzione, parte Nibali e dietro Cancellara! Cancellara-Gerrans-Nibali scollinano in testa ma il margine è risicatissimo. 5 km esatti alla fine. Sagan e Paolini prova a tornare sotto. Ancora 3 km… 12 secondi di vantaggio e Cancellara ha tirato sempre.

Torna sotto Sagan… ma non ce la fanno… ultimo km… voilata finale mozzafiato… ed è Simon Gerransss, claamorosooo!!!! Cancellara perde e Nibali è terzo. Finale pazzesco. Dunque di nuovo Australia a segno. Dopo Goss, Gerrans.

Comments

comments

macao

About macao