Advertisements

Post-derby, Moratti sicuro: “Strama come Mou”

La vittoria di ieri sera nel derby può aver dato all’Inter un’ulteriore spinta per la stagione. I nerazzurri ora sono infatti al terzo posto in classifica, a soli 4 punti di distacco dalla coppia Juve-Napoli.

Ma il modo in cui i nerazzurri hanno ottenuto la vittoria contro il Milan di Allegri ha fatto ripartire la tiri-tera: sono partiti i paragoni tra l’Inter di Stramaccioni, con una difesa in grado di annullare qualunque attacco degli avversari, e quella del Triplete di Josè Mourinho.

Della stessa opinione è il presidente Moratti, che in un’intervista rilasciata a Sky nel dopo partita ha paragonato Strama a Mou, senza mai nominare il portoghese. L’intelligenza e la dedizione al lavoro, queste sono le doti che il presidente nerazzurro ha riconosciuto nel suo giovane tecnico, che ieri ha strappato una vittoria al Milan difendendo con le unghie e con i denti nella propria area di rigore per tutto il secondo tempo, dopo la sciocca espulsione di Nagatomo.

Ovviamente Moratti non si è detto soddisfatto del gioco espresso dalla squadra, augurandosi di poter vedere il bel gioco nelle prossime partite. Nel derby è stata fatta di necessità virtù, proprio come contro il Barcellona in quella famosa semifinale di Champions al Camp Nou.

Un altro paragone con lo Special One riguarda la gestione di giocatori difficili: Mou aveva a che fare con Balotelli, Strama con Cassano. Moratti si è complimentato con il giovane allenatore per la gestione sia fisica che mentale del talento di Bari Vecchia

Ma, a differenza di Mourinho, Stramaccioni non ha l’obbligo di vincere subito. La società, a detta di Moratti, è in un anno di transizione in cui si punterà sulla crescita di alcuni giovani (come Coutinho e Juan Jesus).

Che la squadra non abbia le possibilità di vincere lo scudetto quest’anno è sotto gli occhi di tutti, ma vincere un derby 1-0, in 10 contro 11 per un tempo intero, staccandosi così di 8 punti dai rivali, può avere lo stesso sapore. E’ il Moratti-pensiero.

Segui la Serie D in diretta su Facebook

Advertisements

Commenta

comments

About DanieleSidonio