Advertisements

La morte di Fiorenzo Magni, il Leone delle Fiandre

È morto Fiorenzo Magni, il Leone delle Fiandre

Giorno di lutto per il ciclismo, con la morte a 91 anni di Fiorenzo Magni, soprannominato il Leone delle Fiandre per le tre vittorie consecutive nella grande classica del nord. Ma soprattutto Fiorenzo era l’ultimo superstite del ciclismo eroico, arci-rivale di Coppe e Bartali, tra i quali fungeva spesso da terzo incomodo.

Vinse il suo primo Giro d’Italia nel 1948, per poi ripetersi nel 1951 e nel 1955 e vanta tuttora il record di anzianità tra i trionfatori alla corsa rosa, con i suoi 35 anni. Essendo il più longevo tra gli antichi assi del ciclismo veniva spesso intervistato e presenziava a numerose manifestazioni, l’ultima delle quali giusto venerdì scorso, quando era apparso in ottima forma come sempre. Nell’occasione aveva partecipato proprio alla presentazione del libro di Auro Bulbarelli – storico cronista Rai – dedicato alle sue gesta.

Il decesso sembra sia dovuto a un aneurisma incorso nella nottata.

Addio Leone, Fausto e Ginettaccio ti aspettavano da tempo, ma tu hai voluto farli attendere, guastafeste come sempre! Ci mancherai, e tanto.

Nella foto lo vediamo a tirare Fausto Coppi, in una delle sue grandi imprese.

Segui la Serie D in diretta su Facebook

Advertisements

Commenta

comments

About Luca Landoni

Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia, mi occupo di sport, musica, spettacolo, politica, gossip e cultura: insomma, tutto e il contrario di tutto. Amante degli sport olimpici e del calcio minore. Ho praticato calcio, tennis, atletica leggera, tiro con l'arco e Pokemon GO. Milanese emigrato, vivo in Trentino. Contatto: info@direttaradio.it