Roma-Juventus, bianconeri verso il 3-5-2. Alla capolista un pari potrebbe andare bene

In conferenza stampa l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri non lo ha detto apertamente – ricordiamoci le polemiche dopo il “Meglio lo 0-0 ” prima della gara  col Borussia – ma un pareggio ai bianconeri  questa sera con la Roma potrebbe anche stare bene. Il tecnico toscano ha posto l’accento sulla necessità di mantenere il vantaggio nello scontro diretto.

Quello del vantaggio,maturato nella gara fin troppo nota del 5 ottobre 2014, è uno dei motivi per cui impattare all’Olimpico di Roma ai torinesi potrebbe andar bene. I turni rimanenti sarebbero meno ma i punti virtualmente sarebbero 10 e non 9.

La Juventus arriva allo scontro diretto con il suo reparto migliore in emergenza. Pogba potrebbe essere risparmiato.Ha un’infiammazione alla coscia ed Allegri -lo ha detto lui stesso – non vuole rischiare di perdere un giocatore, quel giocatore per altro – per più di un mese. Ai tempi del Milan commise un grave errore in una circostanza analoga con Thiago Silva. Nell’ultimo allenamento c’è stato un tentativo col francese e con Vidal.

LEGGI ANCHE  Roma-Juventus: le probabili formazioni

Il cileno è favorito, ma ha preso una botta e quest’anno non è quello di 3 anni fa. Sturaro è infortunato. Nonostante il mister abbia detto che può giocare anche con 2 centrocampisti,è difficile ipotizzare un 4-2-3-1. E’ inoltre  ancora presto per ipotizzare Tevez dietro gli spagnoli.

Si ipotizza, dunque, un 3-5-2 con Evra e Lichtsteiner esterni alti con Marchisio Pereyra e Vidal  interni.

Attenzione alla Roma. In una gara come questa i valori si azzerano e le motivazioni dominano. Nella apitale attendono questa gara con ansia e smania.  La squadra di Garcia recupera Florenzi, e vincere in Olanda non era semplice, e la seconda piazza per ora è al sicuro vista la sconfitta del Napoli a Torino. I giallorossi al momento hanno poco da perdere e gli ospiti dopo stasera avranno un ciclo infernale di gare.  Mai pensare ad una Roma apparentemente concentrata solo sulla seconda posizione. A Trigoria non vedono l’ora di ricominciare a vincere in casa proprio contro la Juve.

C’è poi la temibilità del tridente dei capitolini a fronte di una difesa bianconera che prende gol da 3 turni,che diventano 4 se includiamo la gara di Champions. Forse anche per questo ritornerà la difesa a 3 con Caceres Bonucci e Chiellini. L’assenza di Pirlo porrà Marchisio davanti alla difesa chiudendo una falla centrale. Molto affidamento si farà su Morata e Tevez. Con  la difesa romanista coi 3 greci senza Maicon e con un De Rossi in mezzo non ancora al top, potrebero crearsi opportunità interessanti.

LEGGI ANCHE  Radiocronaca DIRETTA Roma-Juventus

 

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenta

comments

Segui la Serie D in diretta su Facebook

About Stefano beccacece