Home / Calcio / L’Apache è fedele al Boca, rifiutato il maxi ingaggio

L’Apache è fedele al Boca, rifiutato il maxi ingaggio

25 milioni di dollari annuali, una cifra da capogiro. Lo Shangai SIPG ci ha provato a fare la corte all’Apache, ma così come per una donna si dice che con i soldi compri il suo corpo e non il suo cuore, anche l’ex juventino non avrebbe potuto accettare di lasciare di nuovo il cuore in Argentina, nel suo Boca. Così Carlos Tevez ha detto di no a quello che è al momento il mercato calcistico più ricco del mondo, quello cinese. Un giro di affari che ha portato tre dei nostri a Guangzhou non troppo tempo fa: Diamanti, Gilardino, il tecnico Lippi.

Tevez, però, forse perché ormai le avventure estere sono finite, rimane fedele. Forse tre anni fa avrebbe accettato, chissà.I cinesi ci avevano già provato all’annuncio dell’addio alla Juve, ma stavolta hanno vinto i sentimenti, nonostante gli Xeneises stiano attraversando un periodo buio. Chapeau.

 

Commenta

comments

Su direttaradio