Home / Uncategorized / World League Pallanuoto: Italia-Croazia 9-9 (5-3 rig.)

World League Pallanuoto: Italia-Croazia 9-9 (5-3 rig.)

Il settebello, gioca oggi a Siracusa, la gara valida per la sesta ed ultima giornata del girone C della World League. Questo match si giocherà alle 19.00. La partita non dovrebbe essere trasmessa in diretta TV; qui sotto trovare le indicazione per seguire la partita in TV o in streaming.

Diretta TV: Rai Sport 2
Streaming: Rai.TV
Orario collegamento: 18.55

Italia-Croazia 9-9 (5-3 rig.)

Marcatori: 2-1; 1-3, 2-2;

Parziale al termine dei quarti: (primo quarto) 7’14” Di Fulvio (I), 6’10” rigore Jokovic (C), 3’54” Di Fulvio (I) (secondo quarto) 7’17” Persciutti (I), 6’45” Petkovic (C), 5’18” Petkovic (C), 4’51” Loncar (C) (terzo quarto) 6’29” Nora (I), 5’26” Aicardi (I), 1’53” Setka (C), 0’51” Setka (C) (quarto quarto) 7’39” Bodegas (I), 6’11’ Fatovic (C), 4’47” Presciutti (I), 4’21” rigore Petkovic (C), 3’55” rigore Presciutti (I), 2’00” Petkovic (C), 1’33” Di Fulvio (I)

Primo quarto: Sprint azzurro, fuga di Fondelli ed immediato goal azzurro di Di Fulvio. Loncar induce Fondelli al fallo da rigore, così Jokovic pareggia. L’Italia torna in avanti ancora con Di Fulvio, che trova lo spazio per il tiro e non ci pensa due volte a gonfiare la rete croata. Time-out di Campagna, ultimi cinquantadue secondi con i croati in attacco, controfuga azzurra di Presciutti e traversa, finisce il quarto.

Secondo quarto: Ancora sprint azzurro, poi Presciutti sfrutta per la prima volta la superiorità numerica. Come nel primo tempo, Fondelli concede un rigore ma questa volta Tempesti ipnotizza Jokovic ma il punteggio cambia poco dopo quando è Petkovic a trovare il goal del tre a due. Splendida palombella di Petkovic che impatta la gara. Partita dura, l’Italia non sfrutta una superiorità e Loncar segna la rete del vantaggio croato mentre una quinta rete della Croazia fortunatamente arriva quando il quarto era già finito. Italia sotto.

Terzo quarto: Sempre gli azzurri più veloci sullo sprint, poi Nora impatta con un tiro dal perimetro che sfugge dalle mani del portiere croato. Aicardi manda la palla sul palo, sulla testa del portiere e poi sulla riga di porta, il goal viene convalidato anche se non sembrava dentro: un pizzico di fortuna per l’Italia. non demorde la Croazia e segna per la prima volta con la superiorità numerica con Setka, che poi si ripete e riporta avanti i croati. Troppi errori azzurri con l’uomo in più ed ora arriva anche l’ottavo errore su dieci in superiorità numerica, fine del quarto.

Quarto quarto: Quattro sprint su quattro vinti dagli azzurri. Bodegas pareggia subito, ma Fatovic replica per i croati. All’Italia serve il pareggio e lo trova con una rete spettacolare di Cristian Presciutti dopo lo scarico di Di Fulvio. Ancora un rigore per la Croazia, questa volta è Petkovic a trasformare, poi Figari spreca un contropiede uno contro uno con il portiere. Aicardi induce al fallo da rigore Loncar, Presciutti trasforma e l’Italia impatta sull’otto pari. Momenti concitati, viene dato un incomprensibile rigore ai croati tra le proteste del pubblico perché  l’arbitro aveva alzato la bandierina; concigliabolo trai direttori di gara ed alla fine viene deciso di non concedere il rigore e ripristinare la situazione precedente al fallo. Lungolinea di Petkovic e Croazia ancora avanti a due minuti dal termine. ma Di Fulvio mete apposto le cose con un tiro da una posizione molto defilata. La Croazia non riesce a segnare, finisce in parità ed è un punteggio che consegna la qualificazione agli azzurri. Ora verranno tirati i rigori per decretare il vincitore della partita, ma saranno ininfuenti ai fini della qualificazione.

Sequenza rigori: Gallo (I) goal; 1-0, Muslim (C) goal; 1-1, Luongo (I) goal; 2-1, Petkovic (C) goal; 2-2, Fondelli (I) goal; 3-2, Jokovic (C) goal; 3-3, Presciutti (I) goal; 4-3, Setka (C) parato; 4-3, Di Fulvio (I) goal; 5-3.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

Commenta

comments

Su Antonio Leonardi

Amante dello sport ma sopratutto appassionato di calcio molto originale, specie nella scelta delle squadre da tifare. Dal 2010 inizia la sua avventura nel giornalismo sportivo, collaborando con Diretta Radio e successivamente iniziando a scrivere per diversi quotidiani sportivi locali Contatto: anto_er_vicentino@libero.it