Biathlon: la giornata delle tiratrici: oro a Berger, nona Michela Ponza; video

Tora Berger grazie a un’impressionante facilità di tiro fa sua la 15 km. dei mondiali dove naufragano le leader di Coppa. Grande Ponza col nono posto e 20 su 20 al poligono

Temperatura un po’ più fresca e condizioni di pista molto veloci oggi a Ruhpoldong, dove è andata in scena la 15 km. femminile.

Clamoroso crollo nel tiro delle tre atlete più veloci del lotto: la vincitrice dell’inseguimento, Darya Domraceva, lascia il poligono già la prima volta con ben 4 minuti di fardello e continua a sbagliare successivamente.

Magdalena Neuner, la favorita della gara anche se la 15 km. non è mai stata la sua specialità, dà un’altra delusione al pubblico di casa già frustrato ieri dopo il podio mancato dai maschi; 2 errori subito, probabilmente per non aver fatto caso al’intensità del vento, e ben 4 nel resto della gara.

La finlandese Kaisa Mäkäräinen, leader nella classifica di specialità, cede ugualmente alla pressione e sbaglia 5 volte; risultato, le tre biathlete più dotate atleticamente finiscono oltre la 20a posizione.

LEGGI ANCHE  Biathlon: la grinta di Fak e la classe di Solemdal

Campo libero così per le migliori tiratrici, con la norvegese Tora Berger che si impone nettamente dimostrando un coraggio e un’abilità straordinari in particolare nella posizione in piedi; Berger approfitta dell’errore all’ultimo bersaglio della francese Brunet, la migliore in stagione con il fucile, per vincere la medaglia d’oro con ben 56 secondi di vantaggio sulla francese.

Molto combattuta la lotta per il terzo posto: prima degli ultimi 3 km. la medagli è virtualmente al collo della statunitense Dunklee, partita col pettorale n° 1 e autrice della gara più bella della sua vita; non le basta, tuttavia, il 19 su 20 al tiro per salvarsi dalla rimonta della svedese Ekholm e delle francese Dorin Habert, che si piazzano nell’ordine. Ekholm, campionessa in carica, ottiene anche il successo nella coppa di specialità.

Buona prova di squadra delle russe, che chiudono al sesto, settimo e ottavo posto con Zaitseva autrice di un errore di troppo, Sleptsova in ripresa dopo aver combinato poco quest’inverno e Viluhina ancora in evidenza dopo il bronzo nell’inseguimento.

LEGGI ANCHE  Biathlon: cannibale Fourcade e ciclone Domracheva

Grandi complimenti merita Michela Ponza che ottiene uno splendido nono posto senza sbagliare un colpo, impresa che riesce solo a lei e ad altre 2 atlete. Peccato per la velocità sugli sci, ma quello è un limite noto per la sudtirolese. Ponza guadagna con questo risultato l’ammissione alla mass start di domenica, imitando Lukas Hofer e Markus Windisch.

Francia e Norvegia occupano i primi 2 posti del medagliere, dove continuano a trovarsi più sotto del previsto Germania e Russia. Oggi la migliore tedesca è stata Andrea Henkel , solo 20a.

Sintesi della gara

Risultati

Ruhpolding, 7 marzo 2012

Mondiali – 15 km. femminile

Coppa del mondo

Coppa di specialità

Coppa nazioni femminile

 

 

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: