Biathlon: Martin Fourcade e Tora Berger travolgenti; video

Pista perfetta oggi a Östersund per le due gare a inseguimento, nelle quali i migliori partivano molto ravvicinati.

Parecchi cambiamenti al vertice nella gara maschile, dove Svendsen e Fourcade superavano il vincitore di ieri, Bergman, dopo i primi 5 tiri, mente Bø era superato dal mancino statunitense Bailey.
Seconda serie di tiri a terra senza errori per i primi 5, con Svendsen a precedere i due rivali di pochi secondi. Al primo tiro in piedi Bergman era più veloce e fuggiva con qualche metro su Fourcade, mentre Svendsen incappava in una penalità e veniva scavalcato dal connazionale Bø.
Fourcade nel quarto giro si riportava al comando e centrava gli ultimi 5 bersagli con sicurezza, salutando il pubblico prima di ripartire per gli ultimi 2,5 km. in passerella. Bergman e Bailey sbagliavano ben 3 volte, Bø due volte e Svendsen una. Era così il ceco Soukup che emergeva in seconda posizione tallonato da Svendsen. Soukup tentava disperatamente di staccare il rivale, che però in volata aveva la meglio.
Fourcade, con due vittorie e un quarto posto, esce dalla Svezia come il trionfatore del weekend.
Per quanto riguarda gli italiani, bella prova di Hofer, 19 su 20 al tiro e 12 posizioni recuperate per terminare 16°. 41° con 7 errori Dominik Windisch.

LEGGI ANCHE  Fondo: doppietta norvegese nella staffetta femminile

Tra le donne duello iniziale tra Neuner e Berger, ancora appaiate dopo il primo giro, raggiunte poi da Mäkäräinen. Decisivo il secondo appuntamento al poligono, con la norvegese perfetta e le due avversarie a commettere un errore ciascuna. Berger andava in fuga con una trentina di secondi di vantaggio, mentre Neuner alla prima serie in piedi era costretta a ben 2 giri e veniva superata da Valj Semerenko e dalla francese Brunet.
Berger sbagliava l’ultimo colpo della gara, ma Mäkäräinen non ne approfittava e così le due chiudevano ai primi due posti ben distanziate. Anche le successive 4 inseguitrici sbagliavano una volta e Neuner era costretta a un durisismo inseguimento per andare a prendersi il terzo posto su Semerenko e sulla russa Sleptsova.
Grande rimonta della tedesca Bachmann, da 27° a 6°. Solo 16° la vincitrice di venerdì Domracheva, con 4 errori e un po’ di stanchezza. Migliore italiana Michela Ponza, 26°.

In classifica generale resta al comando Magdalena Neuner, che venerdì e sabato a Hochfilzen (Austria) metterà in palio il pettorale giallo in un’altra sprint con successivo inseguimento.

LEGGI ANCHE  Biathlon: l'infallibile Tora Berger

Sintesi gara maschile

Sintesi gara femminile

Classifiche

Östersund, 4 dicembre 2011

12,5 km. inseguimento maschile

10 km. inseguimento femminile

Coppa del mondo maschile

Coppa del mondo femminile

 

Commenta

comments

Seguici su Facebook

About A. Grilli (Kraut)