Wednesday , 20 February 2019
Breaking News

Biathlon: settima medaglia d’oro per la Norvegia; video

Nella staffetta maschile dei mondiali di Nove Mesto ancora una vittoria norvegese, dopo un’aspra lotta con il quartetto tedesco. Italia settima

Ultima staffetta del programma mondiale di Nove Mesto, un’edizione organizzata ottimamente sotto tutti gli aspetti. Ventinove quartetti al via e tutti contro la Norvegia, finora quasi imbattibile con 6 vittorie su 8 gare.

Primo scossone alla gara con la seconda serie di tiri dei primi frazionisti. Il mancino Eder esce al comando dal poligono, inseguito da Germania, Russia, Cechia e Canada. Subito fuori gioco gli svedesi e purtroppo anche gli azzurri con De Lorenzi che si sobbarca un giro di penalità e cala drasticamente nei successivi 2,5 km. Finale di prima frazione con il norvegese Bjørndalen che torna sul gruppo dei primi, dai quali si stacca il canadese Leguellec e si avvantaggia di alcuni secondi il tedesco Schempp.

Cinque squadre appaiate al tiro a terra della seconda frazione e sequenza perfetta per Ustjugov, Birnbacher, L’Abee-Lund e Mesotitsch, mentre si attarda il ceco Moravec con due ricariche ed è ripreso dal francese Beatrix, che cerca di colmare il buco lasciato da Simon Fourcade in avvio.

I tedeschi proseguono col 100% di centri e Birnbacher fugge insieme al norvegese dopo il tiro in piedi, lasciando Russia e Austria alle prese con le ricariche. Ancora una manciata di secondi persa da francesi e cechi, che restano comunque sotto il minuto di ritardo, insieme agli ucraini.

Davanti Norvegia e Germania cambiano appaiati a metà gara, con la Russia a 9 secondi e l’Austria a 23. Più selezione rispetto alla spettacolare gara femminile di ieri, ma esito ancora incerto con i russi che cercano di interrompere la serie di quarti posti e i tedeschi che sparano come automi.

Il russo Garanicev fatica, ma si riporta sul tedesco Peiffer e sul norvegese Bø, restando con loro dopo una serie senza errori al tiro a terra. Immutati i distacchi per Austria, Francia e Cechia. Momento significativo al tiro in piedi, dove Garanicev paga lo sforzo compiuto nel primo giro e sbaglia quasi tutto: 2 giri di penalità e vittoria sfumata. I suoi due rivali realizzano un altro 5 su 5 e scavano un distacco consistente anche nell’ultimo giro, nel quale Bø allunga e stacca Peiffer di 16 secondi. E’ un’azione decisiva quella del fuoriclasse norvegese, che sta tornando giorno dopo giorno il fenomeno dello scorso anno. In terza posizione parte per l’ultima frazione l’Austria a 1’24”, poco davanti a Francia e Russia.

LEGGI ANCHE  Biathlon: Domraceva e Fourcade i migliori inseguitori; al francese la Coppa del mondo

Solo la Germania, che non ha ancora sbagliato un solo colpo, può impedire il setitmo oro norvegese, mentre Martin Fourcade, Landertinger e Malyshko sono in corsa per il bronzo. Svendsen non sembra risentire del mal di gola per cui aveva dato forfait due giorni prima e tiene a distanza il tedesco Lesser anche dopo il tiro sdraiato. Una ricarica per la Russia, che deve inseguire i due rivali.

La Norvegia si presenta con una ventina di secondi di margine all’ultimo tiro. Svendsen non riesce neppure oggi nel percorso netto, ma limita ampiamente i danni e chiude i conto con una sola ricarica, consentendosi anche una breve posa a petto in fuori. Lesser potrebbe rilassarsi con un argento ormai acquisito, ma sbaglia tutto tra gli sguardi attoniti dei suoi compagni: ben due giri di penalità e sfida per l’argento riaperta. Qualche ricarica per i tre inseguitori, con Fourcade e Malyshko che si gettano all’inseguimento del tedesco lasciando indietro Landertinger.

Norvegia in trionfo, mentre gli allenatori tedeschi impazziscono nell’ultimo giro incitando a più non posso il loro rappresentante, che sulla carta è più lento dei due inseguitori. In effetti Fourcade si abbatte come una furia su Lesser e lo lascia sul posto a 500 metri dall’arrivo; fortunatamente per i tedeschi Malyshko non è quello di un mese fa e il bronzo è salvo, lasciando ai russi ancora una volta la medaglia di legno.

LEGGI ANCHE  Biathlon: Soukalova, la bella precisione; video

Bella rimonta degli azzurri, che grazie in particolare a Hofer risalgono al settimo posto, guadagnando preziosi punti per la classifica a squadre. La Norvegia insaziabile scavalca la Francia nella Coppa del mondo di staffetta e si aggiudica il trofeo e inoltre supera i russi nella coppa per nazioni. Da segnalare la 50a medaglia tra mondiali e Olimpiadi per la leggenda di nome Ole Einar Bjørndalen

Domani si chiude con le mass start; 30 atleti e atlete al via, tra cui Lukas Hofer e Karin Oberhofer.

Il video della staffetta maschile

Risultati

Mondiali di biathlon – Nove Mesto na Morave, 16 febbraio 2013

Staffetta maschile

1 NORWAY 0+2 0+3 0+5 1:15:39.0
BJOERNDALEN Ole Einar 0+1 0+2
L’ABEE-LUND Henrik 0+0 0+0
BOE Tarjei 0+1 0+0
SVENDSEN Emil Hegle 0+0 0+1
2 FRANCE 0+0 0+7 0+7 +1:12.8
FOURCADE Simon 0+0 0+3
BEATRIX Jean Guillaume 0+0 0+1
BOEUF Alexis 0+0 0+1
FOURCADE Martin 0+0 0+2
3 GERMANY 0+0 2+3 2+3 +1:18.5
SCHEMPP Simon 0+0 0+0
BIRNBACHER Andreas 0+0 0+0
PEIFFER Arnd 0+0 0+0
LESSER Erik 0+0 2+3
4 RUSSIA 0+1 2+6 2+7 +1:24.1
SHIPULIN Anton 0+0 0+1
USTYUGOV Evgeny 0+0 0+1
GARANICHEV Evgeniy 0+0 2+3
MALYSHKO Dmitry 0+1 0+1
5 AUSTRIA 0+0 0+5 0+5 +1:38.9
EDER Simon 0+0 0+0
MESOTITSCH Daniel 0+0 0+2
SUMANN Christoph 0+0 0+1
LANDERTINGER Dominik 0+0 0+2
6 CZECH REPUBLIC 0+3 0+6 0+9 +2:50.1
SLESINGR Michal 0+0 0+1
MORAVEC Ondrej 0+2 0+2
SOUKUP Jaroslav 0+1 0+2
KRCMAR Michal 0+0 0+1
7 ITALY 0+3 1+6 1+9 +3:04.9
DE LORENZI Christian 0+0 1+3
WINDISCH Dominik 0+2 0+0
MARTINELLI Christian 0+1 0+1
HOFER Lukas 0+0 0+2
8 CANADA 0+4 0+5 0+9 +3:05.7
LEGUELLEC Jean Philippe 0+1 0+1
GOW Scott 0+2 0+1
SMITH Nathan 0+1 0+0
PERRAS Scott 0+0 0+3
9 BULGARIA 0+2 0+3 0+5 +3:11.6
KLETCHEROV Michail 0+1 0+0
KENANOV Miroslav 0+0 0+1
ILIEV Vladimir 0+1 0+1
ANEV Krasimir 0+0 0+1
10 SLOVAKIA 0+5 0+4 0+9 +3:27.8
SIMOCKO Dusan 0+1 0+0
HURAJT Pavol 0+1 0+2
KAZAR Matej 0+2 0+1
MATIASKO Miroslav 0+1 0+1
11 SWEDEN 0+6 1+4 1+10 +3:47.7
BERGMAN Carl Johan 0+2 1+3
FERRY Björn 0+1 0+1
ARWIDSON Tobias 0+2 0+0
LINDSTRÖM Fredrik 0+1 0+0
12 USA 0+3 0+9 0+12 +4:01.8
BAILEY Lowell 0+0 0+3
BURKE Tim 0+2 0+2
CURRIER Russell 0+0 0+1
NORDGREN Leif 0+1 0+3
13 SLOVENIA 0+5 1+6 1+11 +4:15.0
DOKL Peter 0+3 0+1
BAUER Klemen 0+0 1+3
MARIC Janez 0+2 0+2
FAK Jakov 0+0 0+0
14 UKRAINE 0+4 1+4 1+8 +4:27.1
SEMENOV Serhiy 0+2 0+0
DERYZEMLYA Andriy 0+0 0+0
PRYMA Artem 0+2 0+1
SEDNEV Serguei 0+0 1+3
15 BELARUS 0+0 1+8 1+8 +5:00.5
ABRAMENKO Evgeny 0+0 1+3
NOVIKOV Sergey 0+0 0+1
CHEPELIN Vladimir 0+0 0+2
BABCHYN Aliaksandr 0+0 0+2
16 ESTONIA 0+5 0+4 0+9 +5:22.8
KOIV Kauri 0+1 0+2
TOBRELUTS Indrek 0+1 0+1
LESSING Roland 0+0 0+0
STEPTSENKO Danil 0+3 0+1
LEGGI ANCHE  Biathlon: ciclone Gössner e russi scatenati: prima vittoria di Malyshko

Coppa di specialità

1 NORWAY 259
2 FRANCE 256
3 RUSSIA 245
4 GERMANY 213
5 AUSTRIA 209
6 SWEDEN 179
7 CZECH REPUBLIC 178
8 UKRAINE 171
9 SLOVAKIA 162
10 ITALY 157

Coppa nazioni

1 Norway 5805
2 Russia 5774
3 France 5730
4 Germany 5278
5 Austria 5096
6 Czech Republic 4730
7 Sweden 4674
8 Ukraine 4477
9 Italy 4357
10 Slovenia 4184

Commenta

comments

Seguici su Facebook

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: