Calcioscommesse: il 23 agosto le sentenze di secondo grado

Dopo le decisioni del primo grado di giudizio, arrivate nel finale della scorsa settimana, l’attesa per il processo sportivo riguardante il famigerato calcioscommesse, ora è tutta rivolta alla due giorni tra il 21 ed il 22 di agosto, quando, nell’aula dell’ex Ostello della Gioventù, si ritornerà a dibattere, per sapere se il secondo grado di giudizio confermerà o meno le pene che erano state inflitte a squadre e tesserati.

Lunedì 20 agosto sarà il giorno ove verranno dibattuti i  ricorsi che riguardano il filone di Cremona, mentre il giorno successivo toccherà al filone barese, con il verdetto previsto per il fatidico 23 agosto. Ma potrebbe non essere finita lì, perché squadre come Grosseto e Lecce, nel caso venga confermata la loro esclusione dalla serie B, sarebbero pronte a dare battaglia, rivolgendosi al TNAS e successivamente al Tar del Lazio, per cerare in ogni modo di ribaltare quella serie C a tavolino, che al momento incombe come una spada di Damocle sulla testa delle due società. Quindi, si va verso una situazione grottesca, visto che le sentenze di secondo grado, anticiperanno di un giorno l’inizio ufficiale della serie B, con il primo anticipo del sabato sera previsto per il 24 di agosto.

LEGGI ANCHE  Diretta Calcioscommesse 30/5: Napoli nella bufera, rischia l'esclusione dall'Europa

Ma che accadrà in B? La lega cadetta, dal canto suo, ha confermato l’inizio del campionato; si parte, come previsto, con la prima giornata, fissata per sabato 25 agosto, data su cui non sembrano esserci dubbi di sorta. Ma attenzione, perché due partite di questo primo turno potrebbero saltare; ovvero Grosseto-Novara e Spezia-Lecce, partite che per ora rappresentano un vero punto di domanda, visto che Vicenza e Nocerina sono pronte a subentrare al posto delle due squadre estromesse dalla cadetteria, sostituendole di fatto nel calendario già stilato, ma tutto questo non potrà essere ufficiale, fino a quando non verranno pronunciati tutti i gradi di giudizio,e fino al successivo verdetto del Consiglio Federale, chiamato a pronunciarsi sugli eventuali ripescaggi. Tutto questo iter dovrebbe portare ad una sospensione delle due partite sopracitate e se i tempi si allungheranno, come sembra probabile, anche le gare della seconda e della terza giornata che al momento riportano i nomi di Grosseto e Lecce, potrebbero subire uno stop.

LEGGI ANCHE  Atalanta in serie B, Padova o Sampdoria in serie A: la nuova stagione secondo Palazzi

Vicenza e Nocerina, rimangono alla finestra ed attendono gli eventi. Le due squadre non sono rimaste comunque con la mani in mano ed hanno inviato un’istanza alla FIGC, chiedendo che sia dato seguito al verdetto di primo grado. In caso di retrocessione di Lecce e Grosseto, sarà il Consiglio Federale ad avere l’ultima parola sui ripescaggi, che però, secondo logica, non dovrebbero scaturire in sorprese, così a Vicenza ed a Nocera non si vede l’ora che tutto finisca, con la speranza che che poi si possa stappare le bottiglie per festeggiare la riammissione in B.

Commenta

comments

Seguici su Facebook

About Antonio Leonardi

Amante dello sport ma sopratutto appassionato di calcio molto originale, specie nella scelta delle squadre da tifare. Dal 2010 inizia la sua avventura nel giornalismo sportivo, collaborando con Diretta Radio e successivamente iniziando a scrivere per diversi quotidiani sportivi locali Contatto: anto_er_vicentino@libero.it
%d bloggers like this: