Saturday , 16 January 2021

Champions League: le classifiche finali. Cosa rischiano le italiane agli ottavi?

E’ terminata la fase a gironi della Champions League 2012-2013 che ha offerto tante sorprese ad iniziare dalla clamorosa doppia eliminazione del Manchester City di Roberto Mancini che conclude il girone D con tre punti. Un girone che era sicuramente il più duro di tutti ma in cui i citizen poteva senz’altro fare meglio. Ultimo posto che non vale neanche l’accesso all’Europa League dove invece approda l’Ajax. Passa invece come primo il Borussia Dortmund lasciandosi dietro Mourinho e compagnia. Eliminata anche il Chelsea campione d’Europa che finisce il Europa League. Il girone viene vinto dalla Juventus che grazie alla vittoria in terra ucraina passa come prima, cosa invece che non fa il Milan che termina al secondo posto nel girone C dietro al Malaga. Ma vedendo la situazione degli altri gironi alla fine primo o secondo cambia poco. La Juventus infatti seppur prima, rischia di prendere squadre come Arsenal, Real Madrid e Valencia, per non trascurare il Galatasaray che nel suo stadio grazie al temibile pubblico può rappresentare un ostacolo. Il Milan invece rischia un incrocio con il Psg degli ex Ancelotti, Ibra e Thiago Silva. Ma ci sono anche le sempre temute Barcellona, Bayern Monaco e Manchester United. E bene che vada può uscire una delle tedesche Schalke o Borussia, non proprio facilissime come avversario. I bianconeri invece possono sperare in una tra Porto e Malaga, ma anche il Celtic non dispiacerebbe.

GRUPPO A

Psg 15, Porto 13, Dinamo Kiev 7, Dinamo Zagabria 0.

GRUPPO B

Schalke 12, Arsenal 10, Olympiacos 9, Montpellier 2.

GRUPPO C

Malaga 12, Milan 8, Zenit 7, Anderlecht 5.

GRUPPO D

Borussia Dortmund 14, Real Madrid 11, Ajax 4, Manchester City 3.

GRUPPO E

Juventus 12, Shakthar Donetsk 10, Chelsea 10, Nordsjælland 1.

GRUPPO F

Bayern Monaco 13, Valencia 13, Bate Borisov 6, Lille 3.

GRUPPO G

Barcellona 13, Celtic 10, Benfica 8, Spartak Mosca 3.

GRUPPO H

Manchester Utd 12, Galatasaray 10, Cluj 10, Braga 4.

 

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About Andrea Izzo

Appassionato di calcio e di musica, ex nuotatore che si dilettava sui campetti di periferia cercando di imitare, con scarsi risultati, gli idoli Roberto Baggio e Manuel Rui Costa. Sin dalla sua nascita ho collaborato come redattore per Gamefox Network che mi ha fatto scoprire la passione per la scrittura e per il web.
%d bloggers like this: