Combinata: doppietta di Magnus Moan e della Norvegia

A Lillehammer il norvegese Magnus Moan bissa la vittoria di ieri anche nel formato Penalty Race. Una gara molto tattica risolta con facilità davanti al connazionale Klemetsen

 

Trampolino grande quest’oggi per la prima parte della gara Penalty Race e qualificazione fatale a 3 dei 4 italiani, con Pittin a riposo per non forzare troppo il fisico al rientro dopo l’infortunio di febbraio; il solo Armin Bauer entra fra i 50 in gara, ma per un pelo non ce la fa ad essere ammesso alla gara di fondo.

Cambia il trampolino, ma non il primo classificato: come ieri, il miglior saltatore è il norvegese Klemetsen, mentre Gruber si migliora dal 5° al 2° posto e precede Yoshito Watabe e Lamy Chappuis. Molto bene Magnus Moan, che ha trovato un equilibrio perfetto fra le due discipline della combinata e termina 6°.

La formula di gara prevede 10 secondi di vantaggio per il primo del salto, quindi una serie di giri di penalità (da 0 a 4) per gli inseguitori; i giri di penalità si possono effettuare tra il secondo e l’ottavo chilometro a piacere. I migliori combinatisti si classificano nella zona “2 giri” e sotto la spinta di Moan li percorrono subito dopo il passaggio ai 2 km.

LEGGI ANCHE  Combinata: Lamy Chappuis ridimensiona Moan

Davanti rimangono Klemetsen, Gruber (che aveva dovuto avviarsi in coda al gruppo per partenza anticipata) e una serie di comprimari, tra cui i compagni di squadra dei due di testa, Schmid, Johansen e Stecher, i quali chiaramente si sacrificano per mantenere in vetta i teammates.

Moan rimane a 30 secondi e gradualmente stacca gli avversari per riportarsi sui primi. L’aggancio si perfeziona dopo 6 km. e Moan può rifiatare per partire all’attacco nel finale, quando si tolgono di mezzo gli atleti che devono completare le penalità e con lui sono rimasti i soli Klemetsen e Gruber.

Moan non ha problemi e chiude a braccia alzate davanti al connazionale Klemetsen; Gruber cede di schianto nell’ultimo chilometro e viene superato nelle ultime centinaia di metri dal tedesco Frenzel, decisamente migliore nel salto rispetto alla gara di ieri, e infine da Lamy Chappuis e Rydzek, altro tedesco ieri deludente.

In classifica generale il ventinovenne Moan comanda dall’alto dei suoi 200 punti davanti alla coppia Klemetsen – Lamy Chappuis. Il prossimo weekend la Coppa continua in Finlandia, a Kuusamo.

LEGGI ANCHE  Salto: Takanashi e Freund svettano nella seconda manche; quinta l'azzurra Insam

Risultati

Lillehammer, 25 novembre 2012

Penalty Race

1 MOAN Magnus-H. NOR 26:54.4
2 KLEMETSEN Haavard NOR 26:59.4
3 FRENZEL Eric GER 27:09.6
4 LAMY CHAPPUIS Jason FRA 27:12.7
5 RYDZEK Johannes GER 27:15.1
6 GRUBER Bernhard AUT 27:16.0
7 WATABE Akito JPN 27:18.4
8 GRAABAK Joergen NOR 27:45.2
9 LACROIX Sebastien FRA 27:46.3
10 KIRCHEISEN Bjoern GER 27:46.8
11 BRAUD Francois FRA 27:55.1
12 DVORAK Miroslav CZE 28:05.6
13 EDELMANN Tino GER 28:06.5
14 KAMMERLANDER Tobias AUT 28:06.6
15 DRUML Tomaz AUT 28:06.7
16 PIHO Kail EST 28:07.5
17 KATO Taihei JPN 28:09.4
18 LAHEURTE Maxime FRA 28:12.0
19 SCHMID Jan NOR 28:14.9
20 JELENKO Marjan SLO 28:15.1
21 KROG Magnus NOR 28:21.3
22 FLETCHER Bryan USA 28:22.5
23 PICHLMAYER Marco AUT 28:26.4
24 JOHANSEN Truls Soenstehagen NOR 28:26.8
25 STECHER Mario AUT 28:28.7
26 KJELBOTN Thomas NOR 28:29.9
27 ORANIC Mitja SLO 28:51.3
28 WATABE Yoshito JPN 28:52.3
29 DENIFL Wilhelm AUT 29:09.8
30 BIELER Christoph AUT 29:18.0
LEGGI ANCHE  Combinata: Italia seconda nel debutto del team sprint

Coppa del mondo – Classifica generale

1 MOAN Magnus-H. NOR 200
2 KLEMETSEN Haavard NOR 130
2 LAMY CHAPPUIS Jason FRA 130
4 GRUBER Bernhard AUT 100
5 LACROIX Sebastien FRA 69
6 FRENZEL Eric GER 64
7 WATABE Akito JPN 62
8 BRAUD Francois FRA 60
9 JELENKO Marjan SLO 56
10 DVORAK Miroslav CZE 54

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: