Combinata: un Pittin straordinario acciuffa il secondo posto

Troppo vento questa mattina a Lillehammer, per cui si tiene conto della gara di qualificazione di ieri per determinare i distacchi di partenza della gara a inseguimento sui 10 km.

Ancora una volta il miglior saltatore è il tedesco Edelmann, seguito di pochissimo dal norvegese Klemetsen e dall’austriaco Bieler. Quindi, in una gara perfettamente regolare, con minime variazioni di un vento sempre leggermente sfavorevole, molti atleti raggruppati in poche decine di secondi, con gli azzurri Runggaldier 19° a 1’00” e Pittin 29° a 1’18”.

Per il fondo ci si trasferisce a 20 km. di distanza, a Sjusjøen; si parte sotto una nevicata abbastanza fitta, con i primi tre che procedono in rigorosa fila indiana comandata da Edelmann.
Seguono Frenzel e Akito Watabe, tallonati a loro volta dal primo vincitore di stagione, il norvegese Krog, che li riprende insieme al tedesco Riessle dopo circa 3 km.
A seguire si forma un gruppo di una ventina di atleti, comprendente i due azzurri; Pittin segue la scia di Moan e Kircheisen e dopo 4 km. ha già quasi dimezzato il distacco della partenza.
Nella fase centrale della gara gli inseguitori non guadagnano molto sui primi, sempre guidati da Edelmann; nel terzo giro si congiungono i due gruppi all’inseguimento e a 2,5 km. dal traguardo il trio di testa vanta ancora 21 secondi su 11 altri combinatisti.
I norvegesi Kokslien e Moan, due tra i più veloci fondisti in campo, accusano la fatica e perdono contatto. Pittin si mantiene in buona posizione e Runggaldier stringe i denti per non perdere contatto.
All’ultimo chilometro cala Bieler e rimangono davanti in due; a quel punto scatta furiosamente Alessandro Pittin, che scava una voragine dietro di sé e si getta prima sull’austriaco, quindi sui due battistrada. Klemetsen anticipa l’azzurro e scatta a sua volta, lasciando sul posto Edelmann. Pittin passa in seconda posizione e tenta l’aggancio, ma deve accontentarsi del comunque eccezionale secondo posto, primo podio per lui in Coppa dopo il bronzo olimpico, mentre Runggaldier chiude bene in decima posizione.

LEGGI ANCHE  Combinata: la grande rincorsa di Kokslien

Per Klemetsen si tratta della prima vittoria a 32 anni di età.

Domani altra gara, si salterà dal trampolino grande e si prevedono maggiori distacchi al via.

Classifiche

Lillehammer / Sjusjøen, 3 dicembre 2011

Coppa del mondo

Commenta

comments

Seguici su Facebook

About A. Grilli (Kraut)