Conferenza stampa del nuovo direttore sportivo della roma Sabatini

Sabatini  all’inizio della conferenza stampa fa un po di cabaret con i giornalisti chiedendo se può fumare il sigaro , per rispondere in modo piu sincero alle domande.

Dopo qualche risata il  DS Sabatini inizia a parlare del progetto della Roma: “Ovviamente vanno i ringrziamenti alla Roma che mi permettono di presentare la mia nuova avventura ai giornalisti , poi ci sono  anche i ringraziamenti ai giornalisti per la loro ottima comunicazione verso i tifosi della Roma“.

Poi Sabatini si sofferma sul motivo per cui avrebbe scelto la Roma, afferma di non voler essere banale dicendo come altri che è un sogno nel cassetto essere alla Roma, ma semplicemente che era un occasione esclusiva , eccezionale ed irripetibile e che vorrebbe veramente dimostrare tutto il suo valore per il compito datogli.

A questo punto iniziano le domande dei giornalisti che vediamo punto per punto:

Di Benedetto:Il futuro presidente è un ottima persona , l’ho incontrato più volte e mi sembra molto informato e derterminato sul lavoro da svolgere per la Roma.

Luis Enrique:Si sono fatti molti nomi negli ultimi mesi ma lui è il nostro preferito è un ottima persona a cui piacciono i rischi e che si sa mettere in gioco i maniera splendida , è una nostra scommessa e siamo veramente molto contenti di averlo preso,il motivo principale per cui abbiamo puntato su di lui è perchè  ha un carattere molto esuberante  e sa metttersi in gioco rischiando il tutto per tutto in più ha un modo di gioco che fa parte del nostro progetto,quello di non aspettare gli avversari ma di essere spregiudicati.

Scudetto:Quando si parla della Roma non si può pensare che a vincere , quindi tutta la dirigenza lo staff e i giocatori daranno il massimo per vincere qualcosa , magari non arriverà subito lo scudetto ma sicuramente ci proveremo con tutte le nostre forze.

Operazioni in uscita:Purtroppo a questa domanda non posso rispondere in modo esauriente perchè non ho ancora avuto il piacere di  parlare con i vari giocatori interessati , comunque anche se dovesse partire qualcuno di sicuro non sarà una rifondazione perchè la Roma a parte questa annata è sempre stata competitiva , quindi c’è bisogno solo di qualche accorgimento.

Ipotesi di mercato:Di una cosa sono sicuro farò nel mio possibile per portare a Roma La Mela,se poi non arriverà lui prenderemo sicuramente un altro ottimo giocatore.per quanto riguarda il Bara b non ho ancora parlato con  Luis Enrique quindi non so se voglia portare qui giocatori che ha allenato , ma parlerò con lui nei prossimi giorni.

Giocatori della rosa attuale:Come detto non ho ancora parlato con i giocatori quindi non conosco il loro stato d’animo;Vucinic è un ottimo giocatore e quando lo incontravo con altre squadre mi sempre fatto paura;Menez il francese è un grande giocatore che esalta il pubblico e  noi vogliamo giocatori con questa qualita che esaltino il pubblico di Roma;De Rossi penso che debba rimanere alla Roma perchè  è il futuro capitano della Roma e con lui in campo la squadra  è piu forte;Totti lui è il punto fermo della Roma,sarà il faro della squadra tutto girera intorno a lui , lo avevano dato per finito ma ha fatto vedere piu volte che non è cosi.

Settore giovanile:Tengo molto ai giovani è un patrimonio molto importante per la squadra , Luis Enrique mi ha detto che vuole essere lui direttamente a seguire tutti i giovani , questa è una cosa molto importante per lo sviluppo della squadra , speriamo di prendere spunto da squadre Europee molto forti come il Barcellona e di fare un progetto giovanile importante per il futuro della Roma.

 

 

 

 

 

 

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About Marco Ferri

Amante dello sport ma sopratutto appassionato di calcio e tifoso del Milan da sempre. Dal 2017 ho iniziato la mia avventura nel giornalismo sportivo, entrando a far parte della redazione di DirettaRadio.
%d bloggers like this: