Wednesday , 20 February 2019
Breaking News

E adesso dov’è il vice-Milito? Ecco l’errore di mercato dell’Inter

Alla fine i nodi vengono al pettine, come si suol dire in questi casi. L’errore di mercato dell’Inter è stato palesato dal terribile infortunio del Principe Milito al sesto minuto della gara di Europa League di ieri sera contro il Cluj. Una partita vinta abbastanza tranquillamente dall’Inter – segnale confortante – che però perde l’uomo chiave del 4-3-3 di Stramaccioni.

Lo stesso tecnico ha ammesso nel post-partita che la gravità dell’infortunio di Milito non è solo legata a questioni umane, ma soprattutto a questioni tecnico-tattiche. Senza il Principe, che ha chiuso ieri la sua stagione agonistica, il 4-3-3 sarà inattuabile per un semplice motivo: non esiste un vice-Milito. Rocchi non ha le qualità necessarie a compiere il lavoro che caratterizzava tutte le partite dell’argentino (supporto alla manovra e presenza in area di rigore) e non sembra neanche in grado fisicamente di giocare dall’inizio.

E allora dov’è il vice-Milito? La cessione di Livaja all’Atalanta si rivela un grave errore di valutazione, soprattutto se si pensa che al suo posto è entrato in squadra Schelotto, giocatore non trascendentale. Il giovane attaccante, che fino ad ora aveva portato la croce nerazzurra in Europa, sarebbe stato il sostituto ideale del Principe e da questa vicenda avrebbe potuto trarre un notevole vantaggio in termini di esperienza e minutaggio e magari esplodere definitivamente. E quanto avrebbe fatto comodo in questo momento un certo Pazzini? Prima punta vera e vero alter-ego di Milito.

LEGGI ANCHE  Il terribile infortunio di Milito che esce in lacrime: il video

Gli errori si pagano. Lezione per Branca, Moratti e Stramaccioni.

Commenta

comments

Seguici su Facebook

About DanieleSidonio

%d bloggers like this: