Fondo: a Kriukov e Bjørgen i primi titoli in val di Fiemme; video delle finali

Il campione olimpico Kriukov e la solita Bjørgen vincono autorevolmente le sprint in tecnica classica e aprono il medagliere di Fiemme 2013; semifinale per Pellegrino e Pasini

Si sono aperti a Lago di Tesero i mondiali 2013 del fondo con la prova sprint in tecnica classica. Presenti tutti i migliori specialisti ad eccezione di Dario Cologna, che preferisce concentrarsi sulle gare di distanza.

Pollice verso per il percorso preparato dagli organizzatori, che oltre a svantaggiare gli italiani, già penalizzati dal passo alternato, risulta troppo lungo, soprattutto tra le donne, e lascia troppo spazio al fattore scia prima dell’infinito rettilineo conclusivo. Una traccia che finisce nel nulla nella corsia interna dell’ultima salita ha falsato alcune batterie. Forse si poteva tagliare una salita e allungare con qualche curva il tratto pianeggiante conclusivo.

Spettacolo di buon livello, anche se ci si poteva aspettare qualcosa di più. Le finali hanno visto una netta superiorità dei vincitori, con Kriukov a fare l’andatura per quasi tutta la gara e Bjørgen ad emergere in progressione inarrestabile.

In qualificazione fuori le 4 italiane, tutte debuttanti ai mondiali, con Greta Laurent allo sfortunato 31° posto. Rischia Kikkan Randall, che forse anche per colpa della sciolina non figurerà in una prova in cui era una delle grandi favorite. A livello maschile, passano alla fase successiva Pellegrino e Fabio Pasini, mentre escono per poco Nöckler e Scola.

LEGGI ANCHE  Fondo: Olsson beffa i favoriti; terzo posto e primo podio per Clara

Nei quarti ottima impressione per Bjørgen e Kowalczyk, decise nell’imporre il ritmo per evitare spiacevoli sorprese. Bene anche la giovane svedese Nilsson, mentre esce Randall. Tra gli uomini Jönsson e Poltoranin passano facilmente, come Kriukov e Northug che gigioneggia come al solito. Pasini e Pellegrino accedono alla semifinale grazie al ripescaggio dopo il terzo posto nelle rispettive batterie; molto convincente il bergamasco, leggermente remissivo il valdostano.

In semifinale ancora grande prova di Marit Bjørgen, che dimostra una freschezza disarmante. Kriukov e Northug si aggiudicano le prove maschili, con Jönsson e Brandsdal a seguirli. Fuori  i due azzurri, con Pasini che perde l’occasione buona in salita e Pellegrino che ha poco tempo per recuperare dai quarti e non entra mai in gara. Decimo e dodicesimo i due comunque buoni piazzamenti conclusivi dei due italiani.

Si comincia con la finale femminile: Visnar e Falla le più veloci in avvio e clamorosa caduta di Kowalczyk nella prima curva in salita; la polacca inciampa ed è tagliata fuori. Falla e Ingemarsdotter allungano, presto riprese da Marit Bjørgen e poi anche da Visnar. Si stacca Stina Nilsson e tenta vanamente l’impresa disperata Kowalczyk.
Bjørgen al comando sull’ultima salita, seguita da vicino da Ingemarsdotter; in discesa la norvegese si distacca e non ha bisogno di sprintare per racocgliere il primo oro. Ingemarsdotter è altrettanto nettamente al secondo posto su Falla. Per Bjørgen ancora una vittoria nella sprint ai mondiali di Fiemme dopo quella in tecnica libera nell’edizione del 2003 e nona medaglia d’oro in carriera.

LEGGI ANCHE  Sci di fondo: salta l'apertura di Beitostølen

La finale femminile

Tra gli uomini ben 3 norvegesi al via, con il leader della specialità Jönsson, il campione olimpico individuale Krjukov, e un campione del mondo in carica nella Team sprint, Harvey.
Kriukov e Jönsson scattano poderosi al via, con Northug poco dietro. I due leader mantengono un buon ritmo, tranne un attimo di tregua prima della fine della salita iniziale. In coda leggermente distanziato Brandsdal. Sulla seconda solita scatto violento di Jönsson che si porta dietro i soli Northug e Kriukov, i quali sul lungo rettilineo finale saltano agevolmente il precipitoso Jönsson e spingono verso il traguardo. Ha la meglio Kriukov, che si conferma il migliore in tecnica classica e porta il primo oro russo a questi mondiali. Northug precede un sorprendente Harvey, che nel finale si mangia Jönsson e lo lascia fuori dal podio.

La finale maschile

Risultati

Mondiali di fondo – Val di Fiemme, 21 febbraio 2013

Sprint a tecnica classica

Donne

1 BJOERGEN Marit NOR
2 INGEMARSDOTTER Ida SWE
3 FALLA Maiken Caspersen NOR
4 VISNAR Katja SLO
5 NILSSON Stina SWE
6 KOWALCZYK Justyna POL
7 MALVALEHTO Mona-Lisa FIN
8 PROCHAZKOVA Alena SVK
9 NISKANEN Kerttu FIN
10 HERRMANN Denise GER
11 KALLA Charlotte SWE
12 FESSEL Nicole GER
13 SMUTNA Katerina AUT
14 LAHTEENMAKI Krista FIN
15 DOTSENKO Anastasia RUS
16 JACOBSEN Astrid Uhrenholdt NOR
17 OESTBERG Ingvild Flugstad NOR
18 IVANOVA Julia RUS
19 RANDALL Kikkan USA
20 CALDWELL Sophie USA
21 MATVEEVA Natalia RUS
22 JEAN Aurore FRA
23 KOLB Hanna GER
24 BRUN-LIE Celine NOR
25 OJASTE Triin EST
26 KYLLOENEN Anne FIN
27 SHAPOVALOVA Evgenia RUS
28 PAJALA Magdalena SWE
29 FABJAN Vesna SLO
30 VAN DER GRAAFF Laurien SUI
LEGGI ANCHE  Fondo: Legkov di forza, Clara il più attivo ma solo quinto

Uomini

1 KRIUKOV Nikita RUS
2 NORTHUG Petter jr. NOR
3 HARVEY Alex CAN
4 JOENSSON Emil SWE
5 GOLBERG Paal NOR
6 BRANDSDAL Eirik NOR
7 HALFVARSSON Calle SWE
8 KETELAE Toni FIN
9 HATTESTAD Ola Vigen NOR
10 PASINI Fabio ITA
11 POLTORANIN Alexey KAZ
12 PELLEGRINO Federico ITA
13 JAPAROV Dmitriy RUS
14 CHEBOTKO Nikolay KAZ
15 PETERSON Teodor SWE
16 PENTSINEN Anssi FIN
17 STRANDVALL Matias FIN
18 MIRANDA Cyril FRA
19 ONDA Yuichi JPN
20 ERIKSSON Jens SWE
21 NEWELL Andrew USA
22 DEVJATIAROV Mikhail Jun. RUS
23 TEICHMANN Axel GER
24 MIYAZAWA Hiroyuki JPN
25 HEDIGER Jovian SUI
26 PANZHINSKIY Alexander RUS
27 COLOGNA Gianluca SUI
28 LASSILA Kalle FIN
29 TSCHARNKE Tim GER
30 SUN Qinghai CHN

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: