Saturday , 31 October 2020

Fondo: Jönsson torna alla vittoria con mani e piedi, Bjørgen allunga

Lo svedese Emil Jönsson vince una movimentata finale a Lahti, mentre Marit Bjørgen  guadagna altri 40 punti a Kowalczyk; settimo Fabio Pasini

 

Prima vittoria in stagione per lo svedese Emil Jönsson, detentore della Coppa di sprint e frenato fin qui dai guai fisici. Un successo fortemente voluto e ottenuto prima con un gran tempo di qualificazione, poi con un finale di pura grinta, nel quale si è opposto all’attacco del russo Kriukov spingendolo al largo nell’ultimo tornante e andando a riprendere negli ultimi metri il connazionale Peterson, che aveva approfittato della bagarre precedente.

Sono stati molti gli incidenti e le cadute al classico tornante in discesa di Lahti, che si rivela spesso decisivo nel bene e nel male.

Bene l’ha interpretato l’azzurro Fabio Pasini, che nei quarti e in semifinale è riuscito a prendere l’interno saltando avversari in battaglia e garantendosi un settimo posto finale che lo riporta in evidenza anche nella sprint dopo una stagione che l’ha visto protagonista al Tour de ski soprattutto nelle gare di distanza.

LEGGI ANCHE  Fondo: Bjørgen e Sundby, Norvegia corsara in Svezia

 

Tra le donne Justyna Kowalczyk anche oggi ha finito troppo presto la benzina e ha lasciato la ribalta a Marit Bjørgen. La campionessa norvegese ha seguito l’affondo della russa Ivanova sull’ultima salita lasciando indietro la rivale e infilando a sua volta la battistrada nella fatidica curva a destra, prima di resisterle in rettilineo. Per Ivanova il primo podio in carriera e un segno di risveglio per le atlete russe, la cui n°1, Matveeva, era uscita in semifinale.

Il percorso, tra i più duri e lunghi del circuito internazionale, ha creato distacchi enormi soprattutto in campo femminile; la stessa leader della specialità, Kikkan Randall, in finale è andata in crisi, ma ha comunque limitato i danni e ora vede molto vicina la coppa di sprint. Nella generale sono ora ben 78 i punti di vantaggio per Bjørgen su Kowalczyk.

In campo maschile, operazione forse decisiva per Peterson, che ora ha più di 100 punti sui rivali. Bene fino a metà finale il campione del mondo junior Retivyh, calato poi alla distanza.

LEGGI ANCHE  Sci nordico: una giornata 100 % norvegese

Risultati

Lahti, 4 marzo 2012

Sprint a tecnica classica

Donne

Coppa del mondo

Coppa sprint

Uomini

Coppa del mondo

Coppa sprint

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: