Breaking News

Fondo: Pellegrino a podio anche nel classico. Poltoranin e Kowalczyk senza rivali

Impresa di Federico Pellegrino, che giunge terzo nella sprint di Davos in tecnica classica. Vittorie nette per il kazako Poltoranin e la polacca Kowalczyk

Ultimo appuntamento per gli sprinter prima dei mondiali di Val di Fiemme con una prova in tecnica classica sull’impervio circuito preparato quest’anno dagli organizzatori di Davos. Due giri di un tracciato con una lunga salita e una ripidisisma discesa, che risultano molto lunghi soprattutto per le donne, le migliori delle quali sfiorano i 4 minuti di gara. Alcune assenze significative a livello maschile, soprattutto tra i russi, oltre a quella del norvegese Northug, che punta tutto sulla 15 km. di domani.

Alcune cadute nei quarti femminili, che estromettono la svedese Kalla e la norvegese Falla. Grande impressione destano le solite Kowalczyk e Bjørgen. Eliminata l’azzurra Laurent, che ci prova ma finisce la benzina nel secondo giro.

Miglior tempo in qualificazione per Federico Pellegrino, unico italiano ad entrare nei 30; per lui un quarto di finale ben gestito e qualificazione insieme a Dario Cologna. Peterson, Halfvarsson e Morilov gli eliminati a sorpresa nel primo turno.

Nelle semifinali femminili gara solitaria di Kowalczyk, che in salita non ha rivali e all’arrivo controlla la situazione. Dietro di lei si qualificano Kyllönen e le ripescate Ingemarsdotter e Smutna. Marit Bjørgen, invece, si salva per pochi centimetri sulla russa Ivanova, entrambe precedute dalla sempre più convincente Jean.

Tra gli uomini prima semifinale maschile con Cologna, Jönsson e Pellegrino a battersi per la qualificazione. Lo svedese si estromette in partenza, rompendo il bastoncino, mentre Cologna impone un ritmo sostenuto, seguito come un’ombra dall’azzurro. Il kazako Cebotko cerca di inserirsi, ma in volata i due avversari sono più veloci, con Pellegrino a mettere la zampata giusta. Seconda semifinale aperta dal russo Usachev, la cui fuga si interrompe a metà gara; emerge il kazako Poltoranin, che controlla bene e si impone su Newell e Valjas, che centra il recupero insieme a Cebotko.

LEGGI ANCHE  Fondo: doppietta norvegese nella staffetta femminile

Finale femminile con Kowalczyk subito davanti a scremare il gruppo in salita; a qualche decina di metri insegue la francese Jean, quindi Bjørgen e Kyllönen. Non cala il ritmo della polacca nel falsopiano di metà gara, al termine del quale Marit Bjørgen si porta in seconda posizione, senza però guadagnare granché sulla battistrada, che vince alla grande. La finlandese Kyllönen prevale su Jean nel finale per il terzo posto.

Finale maschile che oppone gli specialisti della distanza Cologna, Poltoranin e Valjas agli sprinter Pellegrino, Cebotko e Newell. Esclusi norvegesi, russi e svedesi. Al via Poltoranin e Cologna scattano in avanti, seguiti da Pellegrino e Cebotko. In discesa Poltoranin guadagna metri e guida a metà gara con qualche lunghezza su Cologna. Cala Cebotko, superato da Newell. Pellegrino affianca Cologna e cerca l’inseguimento, mentre gli altri tre perdono il contatto. Poltoranin dimostra ancora una volta una netta superiorità in tecnica classica, a dispetto della distanza di gara. Cologna ha più forze di Pellegrino nel finale, ma per l’azzurro è un podio di grandissimo valore, il primo nel passo alternato.

LEGGI ANCHE  Fondo: Johaug batte Bjørgen; la biathleta Gössner sfiora il bronzo; video

Risultati

Davos, 16 febbraio 2013

Sprint in tecnica classica

Donne

1 KOWALCZYK Justyna POL
2 BJOERGEN Marit NOR
3 KYLLOENEN Anne FIN
4 JEAN Aurore FRA
5 SMUTNA Katerina AUT
6 INGEMARSDOTTER Ida SWE
7 IVANOVA Julia RUS
8 RANDALL Kikkan USA
9 NISKANEN Kerttu FIN
10 NILSSON Stina SWE
11 LAHTEENMAKI Krista FIN
12 GAIAZOVA Daria CAN
13 BRUN-LIE Celine NOR
14 HERRMANN Denise GER
15 KOLB Hanna GER
16 DOTSENKO Anastasia RUS
17 KALLA Charlotte SWE
18 SARGENT Ida USA
19 WENG Heidi NOR
20 PAJALA Magdalena SWE
21 FALLA Maiken Caspersen NOR
22 FABJAN Vesna SLO
23 BROOKS Holly USA
24 VISNAR Katja SLO
25 USATOVA Oxana RUS
26 AYMONIER Celia FRA
27 LAURENT Greta ITA
28 NIKOLAEVA Svetlana RUS
29 VAN DER GRAAFF Laurien SUI
30 OESTBERG Ingvild Flugstad NOR

Coppa del mondo

1 KOWALCZYK Justyna POL 1472
2 JOHAUG Therese NOR 947
3 RANDALL Kikkan USA 906
4 STEIRA Kristin Stoermer NOR 869
5 KYLLOENEN Anne FIN 790
6 BJOERGEN Marit NOR 642
7 WENG Heidi NOR 640
8 LAHTEENMAKI Krista FIN 569
9 JACOBSEN Astrid Uhrenholdt NOR 558
10 HERRMANN Denise GER 462

Coppa sprint

1 RANDALL Kikkan USA 388
2 KOWALCZYK Justyna POL 254
3 FALLA Maiken Caspersen NOR 250
4 BRUN-LIE Celine NOR 215
5 INGEMARSDOTTER Ida SWE 191
6 OESTBERG Ingvild Flugstad NOR 190
7 KYLLOENEN Anne FIN 183
8 JEAN Aurore FRA 171
9 MALVALEHTO Mona-Lisa FIN 170
10 HERRMANN Denise GER 161
LEGGI ANCHE  Fondo: Cologna e Kowalczyk raddoppiano a Otepää

Uomini

1 POLTORANIN Alexey KAZ
2 COLOGNA Dario SUI
3 PELLEGRINO Federico ITA
4 NEWELL Andrew USA
5 CHEBOTKO Nikolay KAZ
6 VALJAS Len CAN
7 ONDA Yuichi JPN
8 KERSHAW Devon CAN
9 BRANDSDAL Eirik NOR
10 CLAUSEN Kent Ove NOR
11 JOENSSON Emil SWE
12 USACHEV Igor RUS
13 HAMILTON Simeon USA
14 WOLZ Alexander GER
15 JAPAROV Dmitriy RUS
16 LECCARDI Valerio SUI
17 ERIKSSON Jens SWE
18 MORILOV Nikolay RUS
19 RETIVYKH Gleb RUS
20 HEUN Daniel GER
21 FOSSLI Sondre Turvoll NOR
22 MIRANDA Cyril FRA
23 HALFVARSSON Calle SWE
24 HEDIGER Jovian SUI
25 BYGGLAND Aanund Lid NOR
26 GAFAROV Anton RUS
27 PETERSON Teodor SWE
28 EISENLAUER Sebastian GER
29 KROGH Finn Haagen NOR
30 PETTERSEN Oeystein NOR

Coppa del mondo

1 COLOGNA Dario SUI 1093
2 LEGKOV Alexander RUS 974
3 NORTHUG Petter jr. NOR 929
4 POLTORANIN Alexey KAZ 780
5 VYLEGZHANIN Maxim RUS 768
6 CHERNOUSOV Ilia RUS 608
7 HELLNER Marcus SWE 559
8 JOENSSON Emil SWE 507
9 BAUER Lukas CZE 399
10 DI CENTA Giorgio ITA 379

Coppa sprint

1 JOENSSON Emil SWE 366
2 NEWELL Andrew USA 232
3 PETERSON Teodor SWE 214
4 KRIUKOV Nikita RUS 213
5 COLOGNA Dario SUI 200
6 NORTHUG Petter jr. NOR 176
7 POLTORANIN Alexey KAZ 160
8 GLOEERSEN Anders NOR 159
9 BRANDSDAL Eirik NOR 158
10 VALJAS Len CAN 156

 

Commenta

comments

Seguici su Facebook

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: