Thursday , 21 January 2021

Fondo: risorge Kowalczyk, ottava De Martin; compleanno vincente per Tscharnke, 5° Di Centa

Nelle mass start in tecnica classica di Canmore torna alla vittoria Justyna Kowalczyk; tra gli uomini scatto vincente di Tim Tscharnke, al primo successo in carriera. Segnali positivi dagli azzurri

Mattinata soleggiata e temperatura a -5°C a Canmore, nello stato canadese dell’Alberta, che ospita sulle sue splendide piste il primo di 3 giorni di gare. Nel dettaglio si disputano due prove in tecnica classica con partenza di massa.

Parecchie le assenze di peso, tra cui quelle delle prime in classifica generale, Bjørgen e Johaug, oltre alla connazionale Johaug. Rientra, invece, dopo aver saltato le sprint di Quebec la polacca Justyna Kowalczyk, apparsa legnosa nelle prime apparizioni stagionali e cresciuta gradualmente a Kuusamo, piazzandosi infine al secondo posto del minitour finlandese.

Kowalczyk detta il ritmo fin dall’inizio, e dopo il primo dei 3 giri da 3,33 km. riesce a staccare le rivali, rimaste in una decina con cedimento di russe e svedesi. Tra di loro si distingue la bellunese Virginia De Martin, a suo agio col passo alternato, che tiene duro e resiste per tutto il secondo giro con le inseguitrici. Rimane staccata per una caduta una delle favorite, la giapponese Ishida, che aveva ben impressionato nell’inseguimento di Kuusamo.

La battistrada prosegue in progressione e fa il vuoto, mentre alle sue spalle cala l’ucraina Shevchenko, che aveva provato a tenerne il passo. Scatta allora la finlandese Kyllönen, di solito migliore nelle sprint, che si distanzia a sua volta dalle avversarie e guadagna una decina di secondi sulla statunitense Randall e su un gruppo di norvegesi. De Martin resta con Shevchenko in ottava posizione.

Nel finale Justyna Kowalczyk può permettersi di rallentare e festeggia la sua prima vittoria stagionale, davanti a Kyllönen, che centra il primo podio in Coppa del mondo e soprattutto il primo piazzamento nella top 10 in una gara di distanza. Volata per il terzo posto risolta in favore della velocista Falla sull’esperta Skofterud. Buon finale di Virginia De Martin, che chiude ottava (personal best); poco dietro, risultato incoraggiante anche per Debora Agreiter, diciassettesima.

LEGGI ANCHE  Fondo: Kowalczyk devastante a Oberhof

Kowalczyk approfitta dell’assenza di Marit Bjørgen e risale al secondo posto in classifica generale a 75 punti dalla rivale; insieme a Kikkan Randall punterà al sorpasso nel prossimo weekend.

La gara maschile vede protagonisti gli azzurri nelle prime fasi. Il giovane Mattia Pellegrin, coadiuvato da Clara e Pasini, staziona spesso al comando e i 3 italiani si agigudicano i bonus points dopo un terzo di gara. Rovinosa caduta del russo Bessmertnykh, che scivola fuori pista e perde oltre mezzo minuto, e soprattutto del norvegese Sundby, leader della Coppa di distanza, che resta staccato. Assenti Northug, Poltoranin, Cologna, Bauer e vari altri.

A metà gara gli azzurri devono cedere il passo a russi e tedeschi, ma Clara e Di Centa restano nelle prime posizioni. Belov e Angerer si avvantaggiano in occasione del secondo sprint posto dopo 9,2 km. e insistono, inseguiti dai norvegesi Røthe e Jespersen, dai due azzurri e da un’altra decina di atleti, tra i quali si distingue anche lo sprinter Jönsson.

A 2,5 km. dal traguardo attacca Angerer in salita, ancora insieme al russo Belov; al loro inseguimento prova a lanciarsi il tedesco Tscharnke, che si aggancia al duo di testa. Il gruppo degli inseguitori si spezza a metà, davanti restano le sorprese Larkov e Dotzler, quindi Di Centa, Røthe e Jespersen.

I tre di testa guadagnano qualche decina di metri, con Belov a dare il cambio ad Angerer. Di Centa insieme a Dotzler e Røthe prova a recuperare. Tim Tscharnke scatta con decisione all’ultimo chilometro e riesce a staccare i rivali. Discesa in posizione di ricerca di velocità e finale intrionfo per il tedesco, mentre Røthe si riporta su Angerer e Belov e li batte sul traguardo; i tre sono seguiti da Giorgio Di Centa, autore di un’ottima prestazione e vincitore della volata per il quinto posto sull’altro tedesco Dotzler. Se la Germania piazza 3 atleti nei primi 6, oggi l’Italia non si può lamentare: malgrado le assenze di molti fondisti quotati, si può senz’altro parlare della migliore gara in tecnica classica da molto tempo in qua, con Clara 15° e Pellegrin a un promettente 19° posto.

LEGGI ANCHE  Sci nordico: una giornata 100 % norvegese

Prima vittoria per il 23enne Tscharnke proprio nel giorno del suo compleanno; finora il tedesco vantava come miglior risultato individuale un 7° posto nella 30 km. di Nove Mesto dello scorso febbraio

Risultati

Canmore, 13 dicembre 2012

10 km. femminile tecnica classica mass start

1 KOWALCZYK Justyna POL 28:58.4
2 KYLLOENEN Anne FIN 29:12.8
3 FALLA Maiken Caspersen NOR 29:26.6
4 SKOFTERUD Vibeke W NOR 29:28.1
5 OESTBERG Ingvild Flugstad NOR 29:28.5
6 RANDALL Kikkan USA 29:29.0
7 STEIRA Kristin Stoermer NOR 29:30.2
8 DE MARTIN TOPRANIN Virginia ITA 29:35.9
9 SHEVCHENKO Valentina UKR 29:42.8
10 ISHIDA Masako JPN 29:49.8
11 GUSCHINA Mariya RUS 29:54.0
12 ROTCHEVA Olga RUS 29:59.4
13 KHAZOVA Irina RUS 30:07.5
14 ZELLER Katrin GER 30:09.6
15 IKSANOVA Alija RUS 30:10.7
16 HAAG Anna SWE 30:17.1
17 AGREITER Debora ITA 30:21.1
18 TIKHONOVA Julia RUS 30:23.9
19 HERRMANN Denise GER 30:27.7
20 HAGA Ragnhild NOR 30:28.0
21 SLONOVA Anastasia KAZ 30:28.5
22 JEZERSEK Barbara SLO 30:31.7
23 SHAIDUROVA Larisa RUS 30:31.8
24 MATROSSOVA Marina KAZ 30:32.9
25 BJORNSEN Sadie USA 30:39.6
26 OSSIPOVA Tatyana KAZ 30:45.0
27 INGEMARSDOTTER Ida SWE 30:47.6
28 AYMONIER Celia FRA 30:48.4
29 JEAN Aurore FRA 30:50.8
30 BROOKS Holly USA 30:52.2

Coppa del mondo

1 BJOERGEN Marit NOR 450
2 KOWALCZYK Justyna POL 375
3 RANDALL Kikkan USA 370
4 JOHAUG Therese NOR 273
5 WENG Heidi NOR 234
6 SKOFTERUD Vibeke W NOR 230
7 KYLLOENEN Anne FIN 222
8 STEIRA Kristin Stoermer NOR 180
9 LAHTEENMAKI Krista FIN 152
10 FALLA Maiken Caspersen NOR 143

Coppa di distanza

1 BJOERGEN Marit NOR 200
2 KOWALCZYK Justyna POL 183
3 JOHAUG Therese NOR 166
4 SKOFTERUD Vibeke W NOR 158
5 RANDALL Kikkan USA 154
6 STEIRA Kristin Stoermer NOR 116
7 KYLLOENEN Anne FIN 98
8 WENG Heidi NOR 94
9 HAGEN Martine Ek NOR 80
10 ISHIDA Masako JPN 73
LEGGI ANCHE  Coppa del Mondo di sci di fondo 2011-12: tutto il calendario gare

15 km. maschile tecnica classica mass start

1 TSCHARNKE Tim GER 41:14.8
2 ROETHE Sjur NOR 41:19.6
3 ANGERER Tobias GER 41:20.6
4 BELOV Evgeniy RUS 41:21.0
5 DI CENTA Giorgio ITA 41:23.5
6 DOTZLER Hannes GER 41:24.1
7 LARKOV Andrey RUS 41:27.9
8 JESPERSEN Chris Andre NOR 41:28.3
9 JOENSSON Emil SWE 41:31.4
10 ELIASSEN Petter NOR 41:32.1
11 HARVEY Alex CAN 41:35.0
12 ROENNING Eldar NOR 41:37.0
13 FILBRICH Jens GER 41:46.0
14 FREEMAN Kris USA 41:48.7
15 UTKIN Alexander RUS 41:53.1
16 CLARA Roland ITA 41:54.6
17 KERSHAW Devon CAN 41:59.4
18 CHEBOTKO Nikolay KAZ 42:03.8
19 PELLEGRIN Mattia ITA 42:04.3
20 BABIKOV Ivan CAN 42:13.9
21 BING Thomas GER 42:24.9
22 HOFFMAN Noah USA 42:26.2
23 LINDBLAD Anton SWE 42:27.5
24 VALJAS Len CAN 42:35.3
25 KHOKHRYAKOV Nikolay RUS 42:35.6
26 ERIKSSON Jens SWE 42:38.1
27 PASINI Fabio ITA 42:40.0
28 BESSMERTNYKH Alexander RUS 42:41.7
29 YOSHIDA Keishin JPN 42:41.9
30 DEMENTIEV Eugeniy RUS 42:42.6

Coppa del mondo

1 NORTHUG Petter jr. NOR 335
2 POLTORANIN Alexey KAZ 281
3 VYLEGZHANIN Maxim RUS 252
4 SUNDBY Martin Johnsrud NOR 249
5 JOENSSON Emil SWE 249
6 ROETHE Sjur NOR 241
7 BELOV Evgeniy RUS 203
8 COLOGNA Dario SUI 188
9 CHERNOUSOV Ilia RUS 187
10 LEGKOV Alexander RUS 175

Coppa di distanza

1 ROETHE Sjur NOR 201
2 SUNDBY Martin Johnsrud NOR 169
3 BELOV Evgeniy RUS 151
4 TSCHARNKE Tim GER 129
5 POLTORANIN Alexey KAZ 124
6 HELLNER Marcus SWE 122
7 LEGKOV Alexander RUS 103
8 CHERNOUSOV Ilia RUS 97
9 VYLEGZHANIN Maxim RUS 92
10 NORTHUG Petter jr. NOR 89

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: