Saturday , 24 October 2020

Gasperini: “Prestazione notevole” Ha visto un’altra partita?

Neanche il più pessimista dei tifosi nerazzurri si sarebbe aspettato un avvio di stagione così nero. E non solo per il fatto che nelle tre partite ufficiali che l’Inter ha giocato sono arrivate tre sconfitte inesorabili. Ma per il modo in cui queste sconfitte sono arrivate.

Paradossalmente la partita migliore dell’Inter di Gasperini è stata quella con il Milan del 6 agosto. Perchè se il 4-3 di Palermo ha evidenziato gli enormi problemi difensivi dei nerazzurri con la difesa a 3, lo 0-1 subito dal Trabzonspor ha portato alla luce problemi ben più gravi.

In primis: questa Inter manca di personalità e di carattere. Non bastano i soliti Cambiasso e Sneijder a dare la spinta ai reparti e i nuovi non aiutano (si salva solo Forlan).

Inoltre i nerazzurri sono poco brillanti fisicamente: Zarate sostituito dopo 30′ domenica, Jonathan affaticato nell’inseguire Cech ieri sera.

Queste due componenti portano ad una sola conclusione: la poca convinzione nei propri mezzi, che porta la squadra a sbandare alla minima difficoltà.

LEGGI ANCHE  Clamoroso: Moratti ha contattato Ancelotti!

E come se non bastasse, i giocatori sono guidati da un tecnico che evidentemente non ha ancora ben capito che tipo di giocattolo ha in mano: un giocattolo che se non è rotto, è gravemente danneggiato. Un tecnico che non ha ancora ben capito di essere all’Inter. E all’Inter, nonostante le dichiarazioni di facciata del presidente Moratti (“Nessun cambio, date tempo all’allenatore”) il tempo per fare esperimenti non c’è.

E la confusione di Gasperini è venuta fuori dalle dichiarazioni clamorose rilasciate nel dopo-partita di ieri sera.

“Questa sconfitta lascia molto rammarico ma la squadra ha la convinzione di aver dato molto e di aver fatto una partita con un impegno notevole. Non siamo in un momento fortunato ” ha dichiarato Gasperini, convinto che i suoi giocatori abbiano dato il massimo e fatto quindi una grande partita.

Ma si può soltanto dare la colpa alla mancanza dell’ormai famosa Buena Suerte? Certo, un’Inter più fortunata avrebbe sicuramente segnato le occasioni pazzesche divorate da Pazzini e da Milito.

LEGGI ANCHE  GasperInter, si comincia! Nello staff anche Juric

Ma un’Inter migliore, un’Inter vera, avrebbe vinto facilmente questa partita.

Quello che sorprende della squadra guidata dall’ex tecnico del Genoa è la totale mancanza di gioco. Una partita mandata avanti a caso: l’Inter ha attaccato semplicemente perchè l’avversario era troppo inferiore per potersi difendere.

Dopo il gol di Celutska è mancata la reazione da Inter, quella che ha permesso a Leonardo di attuare cinque rimonte incredibili in campionato e arrivare secondo, quella che ha permesso a Mourinho di vincere 4-3 una partita contro il Siena con Samuel schierato in attacco, quella che ha permesso all’Inter di Mancini di battere 3-2 la Sampdoria negli ultimi 6 minuti.

Tutto questo c’era nell’Inter di ieri sera? Secondo Gasp si: “Questa sera c’è stata una reazione importante sotto l’aspetto emotivo e anche nel gioco c’è stato un miglioramento notevole”.

Se quanto fatto vedere dai suoi è stato notevole, immaginate cosa potrà fare l’Inter quando inizierà davvero a giocare a calcio.

Resta da capire se lo farà con Gasperini.

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About DanieleSidonio

%d bloggers like this: