Gli obbiettivi del Milan

Non è assolutamente un buon momento per il Milan in campionato. Nelle ultime cinque partite la squadra è riuscita a portare a casa soltanto 5 punti, frutto di due pareggi, con Torino e Atlanta, e una vittoria contro il Cagliari. Una serie di risultati indiscutibilmente negativi che hanno visto il fulcro nell’ultima sconfitta contro un Napoli di Sarri sempre più fiducioso verso la sfida contro il Real Madrid, colpo di grazia questo per il team di Montella che si ferma settimo in classifica a soli 37 punti.

I rossoneri appaiono particolarmente in difficoltà, nonostante abbiano chiuso l’anno portando a casa la Supercoppa Italia vinta, all’Al Saad-Jassim Bin Hamad Stadium di Doha in Qatar, contro la Juventus di Allegri ai calci di rigore, vittoria che potrebbe rappresentare l’ultimo trofeo dell’era Berlusconi e chiudere così un cerchio che si aprì nel 1988 quando la società vinse il primo dei sette trofei.

A questo punto Montella dovrà trovare il giusto equilibrio all’interno della squadra e sfruttare tutti i mezzi a disposizione in vista dei quarti di finale di Coppa Italia Tim Cup 2016-2017. Portare il Milan a disputare la finale il 2 Giugno allo Stadio Olimpico di Roma sarebbe per l’allenatore una grossa soddisfazione oltre a rappresentare la possibilità di ottenere automaticamente la qualificazione alla prossima Europa League.

Fin qui appare abbastanza chiara la situazione attuale del Milan, cerchiamo adesso di capire quali potrebbero essere i punti sostanziali su cui la società dovrebbe concentrarsi per superare questo momento di crisi e tornare a risplendere come ai vecchi tempi.

Il completamento dell’acquisizione da parte del consorzio Cinese è sicuramente un’apertura necessaria verso una maggiore stabilità della società, che a causa delle limitazioni finanziarie si è vista costretta negli ultimi anni a vendere alcuni dei nomi di punta della club. I fondi di trasferimento darebbero a Montella la possibilità di investire su nuovi giocatori e di far crescere nomi già presenti in squadra rafforzando così la rosa. Perché è vero che al momento il team rossonero vanta nomi del calibro di Gianluigi Donnarumma, Alessio Romagnoli, Davide Calabria, Manuel Locatelli e Suso ma è anche vero che questi nomi hanno bisogno di perfezionarsi per diventare dei campioni, e l’unico modo è assicurando loro contratti più duraturi e convenienti. Al momento pare siano già stati versati 200 milioni di euro di acconto per l’acquisto della società, acquisizione che dovrebbe concludersi il 3 Marzo. Intanto è proprio di questi giorni l’ufficializzazione dell’acquisto a titolo temporaneo di Deulofeu, che accompagnerà la squadra fino a Giugno. Il ventitreenne catalano acquisito dall’Everton indosserà la maglia numero 7, già indossata da Shevchenko e Pato, e potrebbe già scendere in campo contro la Juventus per i quarti di finale di Coppa Italia. Quindi, se la situazione finanziaria della squadra diventasse più solida si aprirebbe l’opportunità per il Milan di assumere nuovi giocatori durante il calciomercato estivo, per cercare di migliorare prestazioni del club in vista della stagione 2017-2018. Come sappiamo il Milan rappresenta una squadra di grande fama, e per questo sorge spontanea la domanda se i giocatori acquistati a gennaio possano offrire alla squadra un’occasione per risalire la classifica e cambiare, allo stesso tempo, le quote testa a testa di Serie A nel mondo delle scommesse sportive di 888.

Essendo ancora aperto il campionato e avendo tutte le carte in regola per poterlo fare, la squadra dovrebbe lottare con ogni forza per raggiungere almeno il terzo posto in classifica e garantirsi così la qualificazione per la Champions League. Salire sul carro dei campioni d’Europa nel suo primo anno al comando della squadra sarebbe indubbiamente un grande successo per Montella. La qualificazione darebbe anche dal punto di vista finanziario maggiore prestigio alla società, garantendo un ritorno economico non indifferente.

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About Luca Landoni

Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia, mi occupo di sport, musica, spettacolo, politica, gossip e cultura: insomma, tutto e il contrario di tutto. Amante degli sport olimpici e del calcio minore. Ho praticato calcio, tennis, atletica leggera, tiro con l'arco e Pokemon GO. Milanese emigrato, vivo in Trentino. Contatto: info@direttaradio.it
%d bloggers like this: