Londra 2012: la diretta della cerimonia d’apertura


Tutto è pronto a Londra per la cerimonia inaugurale dei Giochi, che avrà inizio alle ore 21 locali. La cerimonia durerà circa tre ore e noi la seguiremo dunque in diretta dalle ore 22 italiane fino all’una circa, orario previsto per il termine. Se dovesse sforare ovviamente proseguiremo anche noi, non temete! Naturalmente il clou sarà la sfilata delle squadre ma sono annunciate anche molte altre sorprese. A rappresentare il nostro paese la massima carica dello stato: il Presidente Giorgio Napolitano.

Clicca qui per il calendario completo delle Olimpiadi di Londra 2012

La diretta live

Ore 21.42: mancano 18 minuti all’inizio. Scatta il conto alla rovescia! E’ grande l’emozione dell’attesa per i Giochi del 2012.

Ore 22: si cominciaaaaaa!!!!!!!!! State con noi, commenteremo tutto puntualmente con tanto di immagini. Scorre un bellissimo filmato introduttivo, che segue il tracciato del Tamigi fino a Londra. In sottofondo parte God Save the Queen dei Sex Pistols, fantastico! E molto autoironico…

Bradley Wiggins, fresco vincitore del Tour, suona una gigantesca campana, dando il via. Un coro di bambini intona un inno che abbiamo già sentito in Momenti di Gloria, celebre film sull’atletica negli anni 80. Intanto viene rievocata una partita storica di cricket. Parte l’inno di Scozia, Flower of Scotland, e ora inni di Galles e Irlanda, infine Jerusalem era il pezzo citato all’inizio. Ecco Kenneth Branagh, famoso attore:

Ora viene rievocata la Rivoluzione Industriale al ritmo dei tamburi. La musica è degli Underworld. Ed ecco il momento delle Suffragette. Arriviamo ai caduti della Prima Guerra Mondiale, un momento di grande tensione emotiva. 1948: si parla dei primi immigrati sbarcati in Inghilterra dai Caraibi. L’immigrazione che ha fatto la fortuna della Gran Bretagna!

La forza evocativa della musica di sottofondo è impressionante, e Kenneth Branagh gigioneggia da quel grandissimo attore che è.

Siamo agli anni sessanta. Parte un filmato dedicato a James Bond con Daniel Craig. Arriva allo stadio la Regina Elisabetta!

Alzabandiera, arriva la Union Jack. Presto sarà issata sul pennone più alto. Ed ora la vera God Save the Queen… brividi veri! Il coro è quello dei bimbi sordomuti. Parte Tubular Bells di Mike Oldfield. Balletto dedicato al National Health Service NHS, che la GBR ha creato per prima in Europa (1948). E ora stacco dedicato alle letteratura per l’infanzia con Peter Pan, Harry POtter, ma anche Mary Poppins, fantasmi e altro.

Arriva Rowan Atkinson, alias Mr Bean, che suona il piano in mezzo alla London Simphony Orchestra e getta scompiglio. Immagini e musica di Momenti di Gloria.

Serie di pezzi storici: uno dei pezzi simbolo degli anni 60, My Generation degli Who, seguito da Satisfaction degli Stones. My Girl Lollipop, She Loves you dei Beatles, poi i Kinks. Ed eccoci ai seventies con Led Zeppelin, David Bowie (Starman), Bohemian Rhapsody (Queen). Pretty Vacant dei Pistols. Niente di prog? Che peccato…i Genesis ci stavano. Andiamo verso gli 80 con i New Order, Frankie goes to Hollywood (Blue Monday e Relax). Canta Emely Sandè e finalmente comincia la sfilata delle squadre! Ovviamente sfila la Grecia come da tradizione, per prima.

Sfilano Argentina e un’acclamatissima Australia. Ecco anche il Brasile, che per star il nuotatore Cesar Cielo e la squadra di calcio. Ecco Cina e Cuba, ricordiamo Teofilo Stevenson scomparso quest’anno. Ed ecco la delegazione italiana, con Valentina Vezzali portabandiera. SEgue la Giamaica con Usain Bolt.


Alla fine delle sfilate parla prima Sebastian Coe, poi Jacques Rogge.
Beckhma arriva in motoscafo e affida la fiaccola al sir Redgrave, il più grande canottiere di tutti i tempi. Ed ecco che con grande effetto spettacolare si accende un fiore di fiaccole che diventa il braciere olimpico

E ora davvero con la dichiarazione finale, i Giochi di Londra 2012 possono cominciare!

LEGGI ANCHE  Londra 2012: fotogallery della cerimonia d'apertura

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA

Commenta

comments

Seguici su Facebook

About Luca Landoni

Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia, mi occupo di sport, musica, spettacolo, politica, gossip e cultura: insomma, tutto e il contrario di tutto. Amante degli sport olimpici e del calcio minore. Ho praticato calcio, tennis, atletica leggera, tiro con l'arco e Pokemon GO. Milanese emigrato, vivo in Trentino. Contatto: info@direttaradio.it
%d bloggers like this: