Saturday , 26 September 2020

Milano dai due volti. Il Milan Balotelli, l’Inter Rocchi! E Paulinho?

E’ successo esattamente quello che i tifosi nerazzurri temevano – e si aspettavano – da circa tre anni. Mario Balotelli lascia il Manchester City, squadra a cui era stato fin troppo facilmente venduto da Branca & co. (certo, 28 milioni di euro non si potevano rifiutare, il classico “sacrificio necessario”), e si lega al Milan, squadra per cui ha sempre tifato, dichiarandolo ai media – anche lui – fin troppo facilmente.

Bad Mario è tornato a casa, finalmente. Tutta Italia è contenta e spera che in rossonero il ragazzo possa finalmente togliersi di dosso tutte le etichette che i tabloid gli hanno rifilato in questi anni, perché al Mondiale 2014 all’Italia servirà solo e soltanto Super Mario. Balotelli è l’ennesimo super colpo last-minute del Milan di Berlusconi, un colpo con il quale i rossoneri hanno completato un trio giovane e micidiale: Balotelli, Niang, El Shaarawy. E non se la prendano troppo i vari Pazzini, Bojan e Robinho se verranno considerati meno da Allegri in futuro.

LEGGI ANCHE  Confermata intervista Hamsik, ma Galliani frena. E' tutta opera di Raiola? Intanto Danilo si avvicina

Il Milan ha sfoltito la rosa e ha rinforzato l’attacco. Forse sarebbero stati più utili un difensore e un centrocampista, ma se non dovesse partire Abate, la duttilità di Zaccardo potrebbe essere una valida alternativa per il tecnico.

E l’Inter? Dov’è l’Inter in questo mercato?

E’ ancora ferma a Tommaso Rocchi. Inspiegabilmente ferma a Tommaso Rocchi. Un mese di nomi, di trattative avviate senza convinzione e di conseguenza facilmente sfumate. Come quella per Paulinho. Il centrocampista brasiliano – chi di voi lo ha visto giocare e ne è rimasto folgorato alzi la mano – non arriverà. A confermarlo è stato lo stesso Moratti, che ha dichiarato che la trattativa si chiuderà più facilmente a giugno.

Non solo l’Inter non ha comprato e non comprerà (e se lo farà, sarà per giocatori mediocri). Ma ha anche ceduto gli unici elementi di qualità della propria rosa: Coutinho andrà a fare una grande esperienza al Liverpool, Sneijder è già in Turchia da una settimana. E Stramaccioni – bravo e spavaldo solo davanti alle telecamere – si ritrova in mano un pugno di mosche, che probabilmente a fine stagione vorrà dire Europa League, se tutto andrà per il verso giusto.

LEGGI ANCHE  Inter, presentati Alvarez e Castaignos

Una Milano dai due volti. Il Milan Balotelli, l’Inter Rocchi. Questo è il verdetto – e a due giorni dalla fine difficilmente verrà ribaltato – del mercato di riparazione. Esatto, riparazione. Forse Branca & co. pensano che in questa Inter non ci sia veramente nulla da riparare. E forse hanno ragione. La situazione, ormai, è irreparabile.

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About DanieleSidonio

%d bloggers like this:
-->