Monday , 28 September 2020

Orienteering: Gerdtman, primo successo svedese; Michelotti 13°

A Falun è partita quasi in clandestinità, a giudicare dallo spazio riservato dai media, anche la rassegna europea dell’orientamento di precisione.

Primo impegno per i “trailorientisti” quello con il trofeo TempO, specialità che dal prossimo anno assegnerà per la prima volta il titolo mondiale.

I concorrenti sono stati divisi in 4 batterie e ciascuno di loro ha dovuto risolvere 3 piazzole per un totale di 15 quesiti riguardanti la mappa e il terreno circostante nel minor tempo possibile. I primi 5 classificati di ogni batteria si sono giocati la vittoria in una finale da 30 quesiti.

La vittoria è andata, per la prima volta a questi europei, a un atleta di casa. Si è imposto l’esperto Stig Gerdtman, con il tempo complessivo di 272,5 secondi. Sul resto del podio i giovani Jullum (Norvegia) e Kontkanen (Finlandia), che ha preceduto la specialista svedese Marit Wiksell, prima delle donne, di soli 3 secondi.

Gerdtman ha prevalso grazie alla precisione, centrando tutte le 30 risposte, come Kontkanen. 90 secondi di penalità per Jullum dovuti a 2 errori e ben 135 per Wiksell, la più veloce nel rispondere.

LEGGI ANCHE  Orienteering: Francia maschile e Finlandia femminile campioni del mondo in staffetta

Per l’Italia una presenza in finale, con il rapidissimo Guido Michelotti, che ha chiuso al 13° posto con 26/30.

Domani inizia la gara di TrailO, l’unica che assegnerà un titolo europeo ufficiale nell’orientamento di precisione, con la prima delle 2 tappe

 

Classifica

Falun, 18 maggio 2012

TempO Trophy – Finale

 

 

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: