Thursday , 24 September 2020

Orienteering: Leandersson sfreccia verso l’oro nella sprint

Grande sorpresa agli europei sprint di orienteering con il debuttante Leandersson che prevale per 5 secondi sul bulgaro Nikolov. 40° l’azzurro Schgaguler

Giornata di sprint agli europei di orienteering, con arrivo nello stadio sciistico di Falun, proprio sotto i trampolini.

La gara più emozionante e spettacolare del programma mantiene le promesse e regala continui colpi di scena; un percorso quasi interamente in terreno aperto, con un primo chilometro quasi sempre in discesa, prima di piombare in una piccola zona residenziale e tornare in campagna, fino a lambire il centro abitato e gettarsi infine verso l’arena d’arrivo. Molte delle scelte prevedono l’aggiramento di recinti non attraversabili.

Primo a partire il russo Rjapolov, che mantiene un gran ritmo per tutta la gara e malgrado una cattiva uscita dal quarto punto resta a lungo nella posizione di leader. Bisogna attendere il pettorale 23 per un cambiamento al vertice, e che cambiamento: il detentore della Coppa del mondo, lo svizzero Daniel Hubmann, migliora sensibilmente i parziali di Rjapolov e all’arrivo prevale per quasi un minuto. Da lì in poi si susseguono le osservazioni più interessanti, con lo svizzero Matthias Müller e il norvegese Indgaard che si inseriscono alle spalle di Hubmann; il norvegese manca però clamorosamente la punzonatura dell’ultimo punto e viene squalificato.

LEGGI ANCHE  Europei: ottavo titolo per Simone Niggli

Partono i migliori della qualificazione e gli svedesi cominciano a scaldarsi, con il debuttante 22enne Jonas Leandersson (2 medaglie ai mondiali junior del 2010 i suoi migliori risultati) che parte velocissimo e viaggia sui tempi di Hubmann. Poco dietro il bulgaro Nikolov, lo svizzero Howald, il britannico Fraser e l’altro svedese Lysell, che impressiona per la sua irruenza e procede come un carrarmato.

Nel tratto successivo al punto spettacolo Leandersson accelera e guadagna una decina di secondi su Hubmann, mentre reggono Lysell e Nikolov e cala Howald.

Al traguardo le migliaia di spettatori osservano con entusiasmo la traccia GPS che mostra Leandersson al comando e all’arrivo lo svedese resiste di fronte al ritorno degli avversari, con Nikolov che conquista l’argento a 5″ e Lysell che appaia Hubmann per il podio a 7″.

 

Classifica

Falun, 19 maggio 2012

Europei orienteering – Sprint maschile

 

 

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this:
-->