Orienteering: Rost e Arnesson alla pari nella middle; Engström vicina alla Coppa femminile

Ancora svedesi vincitori nelle finali di Coppa del mondo di sci-orientamento a Boden. Erik Rost e Peter Arnesson concludono a pari tempo, mentre Josefine Engström vince la tappa e incrementa il vantaggio in classifica generale

 

Penultima prova di Coppa del mondo di sci-orientamento e ultima a cronometro sulla middle distance. Dopo i nettissimi successi di giovedì nelle staffette, gli svedesi hanno raccolto oro anche oggi.

Vittoria ex aequo per Erik Rost e Peter Arnesson a livello maschile. Nella prima parte di gara, in cui si doveva scalare una ripida collina, Rost guadagna alcuni secondi sul rivale grazie a una scelta più scorrevole; i due proseguono quindi con tempi molto simili nella parte pianeggiante costellata da un fitto reticolato di piste.

Sulla collina a sud, affrontata dal lato meno ripido, Arnesson, partito  2 minuti dopo il rivale, passa in vantaggio e sembra potercela fare, ma sbaglia la direzione nell’ultima ripidissima discesa, incontrando una recinzione che gli fa perdere secondi preziosi e facilita la rimonta di Rost.

LEGGI ANCHE  Orienteering: Svezia pigliatutto nella sprint

Sul traguardo, stesso tempo per i due svedesi che si dividono la vittoria precedendo di oltre 1 minuto il norvegese Moholdt.

Solo sesto il leader della Coppa del mondo, il finlandese Tunis, battuto per un solo secondo dal russo Grigorev. In classifica, prima della finale di domani con la long distance mass start, ben 4 atleti sono racchiusi in 16 punti e la situazione è quanto mai aperta.

La gara di domani sarà a punteggio doppio, quindi in caso di vittoria uno tra Tunis, Rost, Arnesson e Grigorev si aggiudicherà anche il trofeo globale.

Tra le donne, invece, Josefine Engström si avvicina la sfera di cristallo grazie alla vittoria di quest’oggi per 19 secondi sulla campionessa europea, la norvegese Marte Reenås. Battuta la vincitrice della sprint Tove Alexandersson, che per 6 secondi ha conquistato il terzo posto sulla russa Malchikova, consolidando il secondo posto in classifica.

Con Reenås presente solo in 4 delle 11 gare individuali, la Coppa femminile sarà un affare tutto svedese, con una Engström giunta al suo terzo successo stagionale e una Alexandersson 6 volte vincitrice. Il vantaggio di Engström appare consistente, ma domani dovrà scartare 25 punti, quindi nulla è ancora deciso.

LEGGI ANCHE  Orienteering: Grigorev e Alexandersson primi nella long

 

 

Risultati

Boden (Svezia), 24 marzo 2012

Coppa del mondo – Middle distance

Uomini

Classifica generale (11 gare su 12)

Donne

Classifica generale (11 gare su 12)

 

Commenta

comments

Seguici su Facebook

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: