Sunday , 20 September 2020

Responsabilità oggettiva: Atalanta condannata secondo Grassani

Lo scandalo del calcio scommesse riesploso ieri con l’arresto di Signori e il coinvolgimento di Bettarini, Doni, Micolucci, Paoloni e altri non sarà affato indolore per i club coinvolti, anche se dovessero risultare estranei alla vicenda.

Questo sostiene fra gli altri l’esperto di diritto dello sport Mattia Grassani, in base al principio della responsabilità oggettiva. Il concetto è che il team risponde delle azioni dei propri tesserati, e quindi se si dovesse dimostrare che ad esempio Cristiano Doni ha operatoper alterare i risultati di qualche partita, l’Atalanta ne risponde.

Discorso diverso al momento per il Siena, che non ha propri giocatori indagati anche se ci sono delle partite sotto esame.

I playoff dovranno giocarsi fino alla fine, questo è certo, e formare una classifica finale che sarà poi decisiva per eventuali ripescaggi. Certo, per esempio il Torino, primo degli esclusi dagli spareggi, prende una grossa fregatura, ma su questo si può fare ben poco. Doveva evitare di perdere col Padova.

LEGGI ANCHE  Calcio scommesse: quel Fiorentina-Roma 2-2 citato da Pirani

Quanto all’Atalanta, ipotizziamo almeno una penalizzazione che la tenga in B. A quel punto le due vincenti delle semifinali passano entrambe in serie A. Se dovesse essere penalizzato anche il Siena, potrebbe esserci una finalina tra le perdenti che deciderà la terza ammessa alla massima serie.

Ricordiamo che seguiremo proprio stasera in diretta live l’andata delle semifinali playoff, secondo il seguente programma:

Reggina-Novara (ore 18.30, cronaca di Daniele Sidonio)

Padova-Varese (ore 21.00, cronaca di Giampaolo Astorga)

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About Luca Landoni

Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia, mi occupo di sport, musica, spettacolo, politica, gossip e cultura: insomma, tutto e il contrario di tutto. Amante degli sport olimpici e del calcio minore. Ho praticato calcio, tennis, atletica leggera, tiro con l'arco, tennistavolo e Pokemon GO. Milanese emigrato, vivo in Trentino. Contatto: info@direttaradio.it
%d bloggers like this:
-->