Wednesday , 20 October 2021

Ronaldinho vittima di razzismo in Messico: un politico lo insulta sul web dandogli del macaco

L’ex fuoriclasse brasiliano del Barcellona, del Milan e della Nazionale brasiliana Ronaldinho si è accasato alla squadra messicana del Queretaro ed è già stato vittima di razzismoprima ancora di avere esordito con la nuova maglia.

La gravità dell’episodio è accentuata dal fatto che, ad insultare il giocatore è stato un politico locale, Carlos Trevino Nunez, il quale – sui Social Network – ha attaccato il calcio ed insultato il campione con queste parole:

Sono tollerante, ma detesto il calcio e il fenomeno stupido che produce. Lo detesto ancor più perchè la gente inonda le strade e ci ingorga il traffico facendoci arrivare tardi a casa. E tutto per vedere un macaco. Brasiliano va bene, ma macaco. E’ un circo ridicolo”.

Il club del fantasista ha chiesto una condanna esemplare ed ha risposto così:

“Nel nostro club ci atteniamo alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui primo articolo recita: Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri”.

 

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About Stefano beccacece

%d bloggers like this: