Breaking News

Salto con gli sci: al Giappone la prima mista; Italia sesta

Prima gara a squadre mista nel salto con gli sci ed emozioni fino in fondo; la spunta il quartetto giapponese su Germania e Austria; ottima la squadra azzurra

La località alpina francese di Courchevel ha ospitato questa sera la prima gara mista di salto a squadre. Ben tredici quartetti di due donne e due uomini hanno regalato uno spettacolo di buon livello e una competizione tiratissima fino all’ultimo balzo.

Stesso trampolino per i due sessi, ma partenza più bassa per gli uomini, che affrontano lo stacco dal trampolino con 6-7 chilometri all’ora in meno di velocità; vento costantemente alle spalle degli atleti con conseguente obbligata ricerca della posizione aerodinamica in volo.

Il campo dei partenti vede un ottimo livello dal punto di vista femminile, con la sola Hendrickson illustre assente, e ranghi meno qualitativi in campo maschile. Gli azzurri schierano le due migliori della scorsa stagione, Demetz e Insam, oltre al n° 1 maschile Colloredo e all’incognita Roberto Dellasega.

Partono bene gli USA con Jessica Jerome che guida a lungo, fino al gran salto dell’austriaca Seifriedsberger che con una misura di 94 metri passa decisamente al comando. Male Lisa Demetz, che unitamente alla francese Clair commette un grave errore ed è ultima.

LEGGI ANCHE  Salto: Hendrickson col telemark e due vincitori al maschile; video

Nella seconda serie Daniela Iraschko mantiene la testa per l’Austria, ma il Giappone con la fuoriclasse Sara Takanashi si riporta sotto. Seguono USA e Germania, mentre Evelyn Insam se la cava molto bene e recupera 2 posizioni per l’Italia.

Iniziano gli uomini, con lo statunitense Frenette deludente e l’azzurro Dellasega solido con 85 metri. I migliori sono il norvegese Stjernen e il tedesco Bodmer, che riaprono la partita, recuperando sui primi due. L’Italia risale al nono posto, a soli 0,7 punti dalla qualificazione tra le prime 8.

Tocca ai big e il francese Mayer sorprende tutti con un salto di 90 metri che gli permette di tenere dietro Sebastian Colloredo (89,5); sembra out la squadra azzurra, ma lo sloveno Kranjec si esibisce in un pessimo atterraggio e scende all’ottavo posto ex aequo con l’Italia: un vero colpo di fortuna. Davanti il giapponese Watase riduce a 6 punti il distacco dall’Austria, con il tedesco Wank a saltare più lontano di tutti e a riportarsi a 14 punti dalla testa.

LEGGI ANCHE  Salto: vittoria a caro prezzo per la Slovenia

Nella seconda manche Jerome e Seifriedsberger concedono il bis: Austria ora a +10 sul Giappone e +24 sulla Germania, con USA quarti. Demetz limita i danni, ma fa scendere gli azzurri al nono posto; ci pensa ancora Insam a riportarsi sotto con un salto fantastico di 92,5 metri, il migliore della sua serie. Italia sesta a metà dell’atto decisivo, mentre Takanashi rosicchia 1 punto a Iraschko.

Terza serie con Dellasega ancora sopra le aspettative a mantenere il 6° posto. Delude ancora l’austriaco Zauner, superato dal non entusiasmante giapponese Kasai; può così rientrare la squadra tedesca, grazie a un super Bodmer che piazza il salto più lungo della serata a 95 metri. A un salto dalla fine, Giappone avanti di 0,5 punti sull’Austria e di 6,7 sulla Germania.

Ultima serie con gli sloveni che tornano in coda al 9° posto, scavalcati dagli svizzeri, mentre Colloredo malgrado pessime condizioni di vento si difende da Mayer e conferma l’ottimo sesto posto italiano. Gli USA, sotto tono a livello maschile, nulla possono contro il norvegese Hilde, da tenere d’occhio domani nella gara individuale. Resta da giocare il podio, con il tedesco Wank che ci prova e riesce a sopravanzare l’Austria di mezzo punto, ma non il Giappone che con Watase tocca i 90 metri e si può permettere un atterraggio non entusiasmante imponendosi per soli 1,9 punti.

LEGGI ANCHE  Salto: Hendrickson - Takanashi 1-1; Coppa alla statunitense

Un finale mozzafiato che battezza un nuovo formato di gara rivelatosi molto più incerto dell’analogo maschile. Spazio ora alle prove individuali, con donne e uomini impegnati domani.

Classifica

Courchevel, 14 agosto 2012

Mixed Team Event

 

 

 

Commenta

comments

Seguici su Facebook

About A. Grilli (Kraut)