Salto con gli sci: il gatto colpisce ancora

A Hinzenbach (Austria), seconda vittoria nel Summer Grand Prix per il polacco Maciej Kot, davanti al rientrante tedesco Freund e al giapponese Takeuchi. Austriaci giù dal podio e l’azzurro Colloredo 17°

 

Condizioni ideali in Oberösterreich per l’ottava prova del Summer Grand Prix, con cielo azzurro e vento in faccia dal primo all’ultimo concorrente; alcuni saltatori sono stati più fortunati e hanno potuto beneficiare di una corrente molto forte durante i loro balzi.

Sul piccolo trampolino di Hinzenbach i padroni di casa sono presenti in forze con quasi tutti i loro fuoriclasse: rientrano infatti Schlierenzauer, Morgenstern e Kofler, mentre Loitzl resta concentrato sulla Continental Cup nella quale miete successi.

Al rientro, dopo un’operazione alla schiena, anche il tedesco Severin Freund, molto atteso visti gli impressionanti salti nelle prove e in qualificazione; è proprio lui a far registrare la prima prestazione degna di nota, seguito a breve distacco da  Schlierenzauer e Morgenstern.
Il vento aiuta poi il giovane russo Romashov, che vola a 92 metri (4,5 più di Freund) e malgrado il coefficiente di compensazione si porta al comando.
Ancora più forte si fa la brezza quando vola il norvegese Fannemel, il quale migliora il record del trampolino con 95,5 metri ma è solo terzo dopo la regolamentare deduzione di punti.
Al rientro dopo aver saltato le gare asiatiche c’è anche il vincitore della prova inaugurale del GP, il polacco Maciej Kot, che pur con poco vento frontale eguaglia Freund nella distanza e si porta in testa.
I migliori della classifica generale non impressionano, salvo Takeuchi che si inserisce in seconda posizione legittimando il successo in una sola manche di domenica scorsa ad Almaty.
Male Hilde, che sbaglia completamente l’atterraggio ed è eliminato, al di sotto delle attese Shimizu e Wank, il quale può comunque approfittare dell’assenza del runner-up Tepeš per avvicinarsi al titolo. Decimo e dodicesimo rispettivamente i piazzamenti del giapponese e del tedesco.

LEGGI ANCHE  Salto: Freund si riprende il pettorale giallo

Seconda manche con parziali recuperi dei germanici Mechler e Freitag, mentre la gara comincia a farsi interessante verso metà dello svolgimento con Michael Hayböck, Lukas Hlava e Kamil Stoch che recuperano da 6 a 8 posizioni entrando nella top 10 conclusiva.
Andreas Wank si conferma appena discreto e conquista i 24 punti dell’11° posto, che lo portano a +87 su Tepeš.
Mancano 8 atleti al termine e il tedesco Danny Queck dà un’altra dimostrazione di salute della sua squadra doppiando il buon primo salto e respingendo l’assalto di Morgenstern; non si fa superare invece Schlierenzauer, che prevale per 1,8 punti.
Ancora gran vento a favore per Fannemel che raggiunge i 90 metri e resiste al comando provvisoriamente, ma solo per poco, perché Freund conferma la sua classe e con 89 metri e 55 punti di stile batte il norvegese.
Rientra nei ranghi Romashov, che perde 9 posizioni; in ogni caso un atleta da tenere d’occhio, che sta crescendo gara dopo gara.
E’ la volta di Takeuchi, ancora perfetto allo stacco e in volo; mezzo metro meno di Freund e un pelo di vento in più a favore lo fanno soccombere per il minimo scarto, un decimo di punto.
Maciej Kot si lancia con 3,4 punti di margine e li mantiene quasi tutti: stesso punteggio di stile, mezzo metro in meno e coefficiente del vento simile al tedesco e successo per 2,8 punti. Si tratta della seconda vittoria per Kot dopo quella casalinga di Wisla dello scorso 21 luglio, una grande prova di maturità e sicurezza.
L’azzurro Colloredo mantiene il 17° posto della prima manche e aggiunge un altro buon piazzamento alla sua stagione estiva, che l’ha visto imporsi anche nel campionato nazionale.

LEGGI ANCHE  Salto: dal turbinio di Sapporo spunta Coline Mattel; quinta Elena Runggaldier

Resta solo una prova per chiudere il Summer Grand Prix, mercoledì a Klingenthal (Germania).

 

 

Risultati

Hinzenbach (Austria), 30 settembre 2012

Summer Grand Prix

1 KOT Maciej POL 87.5 88.5 230.1
2 FREUND Severin GER 87.5 89.0 227.3
3 TAKEUCHI Taku JPN 88.0 88.5 227.2
4 FANNEMEL Anders NOR 95.5 90.0 225.5
5 SCHLIERENZAUER Gregor AUT 88.0 88.0 224.6
6 QUECK Danny GER 87.5 87.5 222.8
7 MORGENSTERN Thomas AUT 87.0 87.0 219.9
8 HLAVA Lukas CZE 85.5 90.5 219.1
9 STOCH Kamil POL 87.0 88.0 216.9
10 HAYBOECK Michael AUT 85.0 88.5 215.6
11 WANK Andreas GER 88.0 87.0 215.4
12 ROMASHOV Alexey RUS 92.0 83.0 214.4
13 FETTNER Manuel AUT 87.0 85.5 211.8
14 SHIMIZU Reruhi JPN 85.5 86.5 211.0
15 ZOGRAFSKI Vladimir BUL 85.5 85.0 210.4
16 MECHLER Maximilian GER 85.0 89.0 209.1
17 COLLOREDO Sebastian ITA 84.0 82.0 207.1
18 KRAFT Stefan AUT 85.5 84.0 205.2
19 KUBACKI Dawid POL 83.5 82.5 204.9
20 MATURA Jan CZE 86.5 83.0 204.3
21 FREITAG Richard GER 80.5 87.0 202.8
22 NURMSALU Kaarel EST 82.5 82.0 202.5
23 MAYER Nicolas FRA 84.5 86.0 202.1
24 DESCHWANDEN Gregor SUI 87.0 78.5 198.0
25 MUOTKA Olli FIN 86.0 83.5 197.6
26 ITO Kenshiro JPN 82.5 81.0 197.5
27 POGRAJC Andraz SLO 81.0 82.0 197.1
28 SEDLAK Borek CZE 82.5 81.5 196.8
29 HAPPONEN Janne FIN 82.0 77.0 193.4
30 SAKUYAMA Kento JPN 85.0 81.0 192.2
LEGGI ANCHE  Salto: vince ancora Ito (con record); 2 azzurri nei 20

Classifica generale dopo 8 prove su 9

1 WANK Andreas GER 433
2 TEPES Jurij SLO 346
3 AMMANN Simon SUI 305
4 SHIMIZU Reruhi JPN 287
5 TAKEUCHI Taku JPN 272
6 KOT Maciej POL 260
7 HILDE Tom NOR 238
8 KUBACKI Dawid POL 218
9 WATASE Yuta JPN 163
10 FANNEMEL Anders NOR 147

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this:
-->